Il Green conquista con l’Alfa il secondo posto

Partita intensa… Parte bene l’Alfa, poi Palermo prende le redini… Tanti falli… La sfida si ripeterà nei play-off…

Alfa Catania-Green Basket 72-81

Green Basket – Blanks  10, Gentili 26, A. Lombardo 13, Trevisano 10, G. Lombardo, Forzano  4, Tagliareni 9, Giancarli 9, Mantia, Tramuto. All. Verderosa. Vice: Muratore. 

Alfa Catania – Ferraro 11, Gottini 23, Ferrara 3, Signorello ne, Byrd 22, Verzì, Catotti ne, Famà 2, Pennisi, Arena 2, Commissaris 9, Abramo. All.: Bianca, Vice: Taormina.

Arbitri – Luca Attard e Alex Oliver Di Mauro di Priolo Gargallo (SR).

NOTE

Parziali: 21-20, 18-20 (39-40), 15-23 (54-63), 18-18 (72-81).

Falli: Green 25 – Alfa 24.

Uscite per falli: A. Lombardo (Green), Ferraro (Alfa).

 

Al Leonardo Da Vinci sconfitta per la Polisportiva Alfa, che chiude la stagione regolare al quinto posto in serie C Silver. La Green Basket Palermo passa, sul campo dei catanesi, con il risultato finale di 81-72. Il quintetto di coach Marco Verderosa mantiene il secondo posto in classifica respingendo l’assalto dell’Aretusa Siracusa. Nelle semifinali dei play-off, l’Alfa del tecnico Andrea Bianca e la Green Palermo si affronteranno nuovamente. Domenica (palla a due alle ore 18) si giocherà gara 1 al PalaMangano. Gara 2 si disputerà, invece, al Leonardo Da Vinci mercoledì 22 (inizio alle ore 20,30). L’eventuale bella è in programma domenica 26 (ore 18) al PalaMangano di Palermo.

Nell’ultima giornata della “regular-season”, i rossazzurri creano grattacapi ai biancoverdi ospiti, ma cedono nel finale. Primo parziale favorevole ai padroni di casa (21-20). Nel secondo periodo, la Green comincia a prendere possesso del campo. All’intervallo lungo, i palermitani conducono per 40-39. Gentili è incontenibile e fa ammattire gli etnei. La sua “bomba” permette ai biancoverdi, nel terzo quarto di gioco, di allungare sul 58-49. Gli alfisti non mollano mai. Matteo Gottini risponde con le sue triple, Javonte Byrd è micidiale in contropiede. L’Alfa arriva anche a – 4, ma perde Mimmo Ferraro, costretto ad uscire per 5 falli. Blanks riporta Palermo sul + 6. I locali lottano con generosità fino al suono della sirena, ma nel finale la Green allunga e porta a casa il successo. Domenica si replica, stavolta con l’obiettivo di guadagnare l’accesso alla finale regionale dei play-off.

 Addetto stampa
Polisportiva Alfa Catania

Umberto Pioletti

Inseguito, acciuffato, atteso e infine mantenuto: il secondo posto alla fine della regular season di C Silver è del Green Basket, grazie al successo 72-81 sul campo dell’Alfa Catania.

Assolutamente non scontata l’affermazione Green come il conseguente secondo posto, in un campionato spesso foriero di colpi di scena. Ma come spesso è successo nel corso dell’anno, il Green ha mantenuto i favori accordati dal pronostico della vigilia, venendo fuori sulla distanza: perché invece l’inizio di Alfa è gagliardo. Bramosa di riscatto dopo la sconfitta con Agatirno, Alfa parte forte e subito va avanti 16-12, il Green risponde grazie a due minuti di grande intensità coi canestri di Andrea Lombardo e Trevisano che accorciano sul 21-20.

Alfa rimane avanti grazie allo straripante talento dello scorer Byrd nel secondo quarto, mentre il Green laboriosamente cerca di tenere testa. Va ricordato che la squadra di coach Verderosa, senza Williams e con Peppe Lombardo in non perfette condizioni fisiche, gioca con due uomini importanti della rotazione in meno. Eppure, riesce comunque a far bene contro una squadra di alto livello e al completo. Ancora un buon finale di periodo di Andrea Lombardo, di un Blanks che fa un gran lavoro guadagnando liberi e caricando di falli gli avversari chiudono sul 39-40 la prima metà.

La partita è davvero intensa e il conto falli sale vertiginosamente: il Green, già con difficoltà in rotazione, ha problemi di falli per tre uomini (Andrea Lombardo, Tagliareni e Blanks). Che sarà mai, il Green di coach Verderosa è passato da peripezie ben peggiori: Giancarli impatta con la bomba del 49 pari, Gentili mette la freccia per il break e c’è la prima vera zampata Green sul 49-58. Nove punti, margine immutato sul 54-63 a fine terzo periodo.

Alfa non vuole mollarla facilmente la partita, un po’ per orgoglio un po’ per dare un segnale dato che il primo turno di Playoff lo giocherà contro il Green. La squadra di Bianca torna sul -4 (61-64) grazie al trio Byrd-Gottini-Ferraro, che poco dopo esce per cinque falli. Seguirà anche Andrea Lombardo. Lotta senza quartiere, Blanks mette una bomba pesante, Gottini risponde per il -6 (66-72). Ma Catania non si avvicina più e la cinica tattica del fallo sistematico non paga, Trevisano dai liberi sigilla il 72-81. Nei 30” finali esordio assoluto in C per Tramuto (che già la scorsa stagione era stato tra i convocati, senza però riuscire giocare). Grande festa per il Green e per i suoi tifosi, Playoff col vantaggio del fattore campo acquisiti.

E proprio Catania sarà la prima avversaria: si comincia il 19 marzo, al PalaMangano, alle ore 18. Palermo contro Catania, in palio un posto in finale regionale.

 Comunicato stampa Green Basket

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*