La rimonta finale premia Patti con la Rainbow

Etnee battute in casa in gara-2… Dal 57-51 il break delle ospiti porta al ribaltamento di fronte… Bruni: «Gara in mano fino a 3′ dal termine»…

Rainbow – Alma 59–62
Palazzetto SPP di S.P. Clarenza, 7 aprile, 18.00

RAINBOW CATANIA BASKET: Diop 2; Nucera; Ferlito 5; Engeln 4; Aleo 10; Chiarella 13; Costi ne; La Manna 7; De Fraia; Spina ne; Diaz 15; Licciardello 3. Coach: Bruni
ALMA BASKET PATTI: Lombardo 13; Coppolino 2; Gangemi; Merrina 7; Ferreyra 2; Sciammetta 4; Romeo 1; Kramer 9; Ingrassia 3; Guerrera 11; Cucinotta; Herrera 10. Coach: Buzzanca
PARZIALI: 14-8; 31-24; 47-42
Arbitri: Alessandro Lorefice di Ragusa (1° Arbitro) e Luca Massari di Chiaramonte Gulfi (2° Arbitro).

La Rainbow Catania perde l’occasione di chiudere la serie in casa e viene sconfitta da una Patti tenace che non molla nonostante lo svantaggio per tre quarti di gara. L’ultimo periodo inizia con la squadra di casa in vantaggio di 5 punti che inizialmente riesce a gestirlo tanto da portare il punteggio sul 57-51: è proprio qui che le ragazze di coach Mara Buzzanca ingranano la marcia e piazzano un parziale di 7-0 che regala il primo vantaggio della partita grazie alla “bomba” di Martina Lombardo che segna 9 punti negli ultimi minuti. Nel finale troppi errori decisivi dalla lunetta per le catanesi fino al risultato finale di 59-62. Appuntamento a gara-3, domenica 14 aprile a Patti per l’assegnazione del titolo regionale prima delle semifinali nazionali.

Alessandro Randazzo
da “La Sicilia” dell’08/04/2019

Gara 2 delle finali play off sfortunata per la Rainbow Catania Basket che cede di misura, 59-62, all’Alma Basket Patti, prolungando la serie alla “bella” che si disputerà domenica prossima in casa delle peloritane.

Partita dura e agonisticamente intensa, quella tra etnee e pattesi, con le padrone di casa che partono meglio, aggiudicandosi il primo quarto per 14-8. Nel secondo tempo la sfida si fa serrata con le ospiti che trovano il sorpasso grazie ad un canestro della Ferreyra, sul 17-18. Le bianco rossoblù, però, beneficiano di una Diaz determinante sotto le plance e riescono a contro-sorpassare, allungando fino al 28-24. A mandare le due squadre negli spogliatoi è la tripla di capitan Ferlito per il 31-24 di metà gara. Al rientro in campo la Rainbow non trova l’allungo decisivo,anche grazie ad un feeling non ottimale con i tentativi dalla lunetta. Patti sembra ricucire il gap arrivando sul 33-30 con Kramer, Guerrera ed Herrera, ma le catanesi riescono ad allungare nuovamente, con le triple di Aleo e Licciardello, che contribuiscono al 47-42 della penultima sirena. Nell’ultimo quarto le padrone di casa mantengono un vantaggio di sei punti fino al 55-49 di metà tempo, spegnendosi in un finale in cui l’Alma riesce a rimontare dal 57-51, trascinata da Martina Lombardo, che firma 9 punti, tra i quali una tripla, che aggiudicano il successo alle pattesi, rimandando il verdetto finale sulla stagione della Serie B femminile siciliana a Gara 3.

A fine partita arriva il commento di coach Bruni: “Nonostante la sconfitta abbiamo giocato bene. Avevamo in mano la gara fino agli ultimi 3 minuti. Sono state brave loro a riprenderla nel finale. Per quanto ci riguarda non c’è un aspetto che non abbia funzionato in particolare. E’ semplicemente una finale play off e la stanno giocando le migliori squadre siciliane della categoria. Ci sta che la sfida arrivi alla terza. Così come ci stava la nostra vittoria in casa loro, domenica scorsa, e ci sta che loro abbiano vinto qui. Adesso andiamo a giocarci lo spareggio al “PalaSerranò”.

La coach etnea si proietta a Gara 3:”Ci aspettiamo un pubblico su di giri, così come la loro squadra ed il loro staff. Ci aspetta una battaglia, noi andremo a giocarcela per vincerla sul piano tecnico e tattico. Lotteremo fino alla fine”.

San Pietro Clarenza 07/04/2019

 

Comunicato stampa Rainbow Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*