Alfa, vittoria contro l’indomita F. Messina

Gli etnei sudano contro i fortitudini… Vantaggio che aumenta progressivamente… Guerra: «Non riusciamo a gestire la tensione»…

ALFA CATANIA 67
FORTITUDO MESSINA 54

 Alfa Catania: Legend 16, Cicero 4, Consoli 6, Marzo 10, Patanè 8, Luzza 2, Mazzoleni 17, La Spina, Abramo 4, Politi, Di Stefano, Cantarella. Allenatore: Guerra.
Fortitudo Messina: De Simone 13, Incitti 5, Lanza 6, Moudu, Russo, Squillaci 1, Barlassina 4, Bellomo 13, Bianchi, Cordaro 8, Cavalieri, Di Nezza 4. Allenatore: Baldaro.
Arbitri: Giunta di Ragusa e De Cillis di Priolo Gargallo.  
Parziali: 20-18, 35-31, 45-35.

Nicolò Mazzoleni (foto Gabriele Mazzullo)

Terza vittoria consecutiva per l’Alfa Catania. Nel quarto turno della Serie C Silver, il quintetto rossazzurro piega la Fortitudo Messina per 67-54. Gara intensa, combattuta e molto nervosa. Gli alfisti, privi di Roberto Saccà, impongono sin da subito il loro ritmo e chiudono il primo parziale avanti per 20-18. Ospiti sempre in partita e mai domi come dimostra l’incredibile canestro, dalla difesa sul suono della sirena, di Cordaro che chiude il primo periodo. All’intervallo lungo, i padroni di casa sono avanti per 35-31. Messina non si arrende mai, ma nel terzo quarto di gioco gli alfisti aumentano a +10 il vantaggio. Ottima prestazione di Nicolò Mazzoleni, autore di 17 punti. Sontuoso sotto le plance Robertin Legend, che infiamma il pubblico con le sue stoppate difensive e le sue inchiodate. Gara di sostanza di Marzo, Consoli, Abramo Patanè e Cicero. Obiettivo centrato, ma coach Massimo Guerra non è totalmente soddisfatto.

Angelo Luzza (foto Gabriele Mazzullo)

“Sono felice per la vittoria – afferma il tecnico dell’Alfa Catania -, ma non sono contento per la pallacanestro che abbiamo espresso. Abbiamo giocato in maniera egregia 8 minuti del primo parziale, poi ci siamo fatti sopraffare dall’emozione. Non siamo riusciti a gestire le tensioni create dai nostri avversari, che difendevano molto duro, e anche alcune decisioni arbitrali ci hanno creato nervosismo. E’ importante aver vinto, ma possiamo e dobbiamo giocare molto meglio. Mercoledì sera, al PalaCus, affronteremo il Basket School Messina, altra squadra spumeggiante, ricca di energia e pericolosa in contropiede. Dovremo essere bravi a gestire l’incontro. Recupereremo Roberto Saccà, che contro la Fortitudo ci è mancato. Sono fiducioso. Bisogna migliorare in quelle piccole cose che ci sono mancate ieri sera”.      

La photogallery di Gabriele Mazzullo @ Facebook

Addetto stampa

Alfa Basket Catania

Umberto Pioletti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*