CTF, i migliori talenti in campo a Catania

Raduno Under-16 e poi U-14… Manzo ancora rtt, nello staff Famà e Marchesano… Le prossime tappe di avvicinamento al TdR 2020…

Dopo Bagheria, anche Catania ha ospitato il Centro Tecnico Federale che contribuirà alla crescita dei migliori prospetti giovanili per tutta la stagione. Anche quest’anno, il referente tecnico territoriale per la maschile è Beto Manzo, coach dell’Orsa Barcellona; accanto a lui, ci sono i coach Enrico Famà e Giuseppe Terrasi, con lo staff tecnico completato dal preparatore fisico Giuseppe Marchesano. Come ogni anno, il Ctf è un modo per lavorare su più fronti: c’è stato spazio anche per la formazione degli allenatori (era presente Antonio Bocchino, oltre a molti altri formatori Cna) e degli arbitri (con l’istruttore miniarbitri Luca Moschitto).

Coach Manzo a centro campo durante il CTF (foto Roberto Quartarone)

Si è partiti con un raduno Under-16, con i migliori 2004 e 2005. Poi c’è stato spazio per i 18 convocati per l’Under-14: Mattia Accorinti, Cesare Moscuzza, Giuliano Spessa (Aretusa), Stefano Adamo (Comiso Bk), Lorenzo Bianco (Orlandina), Giacomo Briguglio (Bk School Me), Matteo Chessari (Ad Maiora Rg), Giovanni Cianciafara, Giorgio Patanè (Il Mb Milazzo), Carlo Consoli (L’Elefantino), Ruggero Marchesano, Jacopo Mazzoleni, Federico Torrisi (Alfa-Cus Catania), Saverio Merlino (Eolie), Nicola Occhipinti (BC Ragusa), Emanuele Pappalardo (Adrano), Sahil Raffa (Svincolati Mil.), Ivan Virgillito (Belpasso).

Le prossime date del CTF sono il 12 gennaio a Ragusa, il 26 ad Agrigento, il 23 febbraio, 8 marzo e 15 marzo a Caltanissetta e infine il 23 marzo al PalaCus Catania, dov’è prevista la Giornata Azzurra. La femminile invece si ritroverà il 30 dicembre e il 17 febbraio a Ragusa, il 1º marzo a Caltanissetta (Giornata Rosa), il 15 marzo a Patti; inoltre sono previsti due raduni interprovinciali, il 20 gennaio e il 16 marzo. Qualche raduno in più, di certo, non guasterebbe per preparare al meglio il Trofeo delle Regioni.

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*