Un opaco San Luigi scardina il fortino-Mens Sana

San Luigi – Mascalucia 52–48
Parziali:
10-14, 24-24 (14-10); 39-32 (15-8), 52-48 (13-16).
San Luigi di Acireale, 11 aprile, 19:00

Tomax Cashmere San Luigi: Venticinque L., Aiello ne, Prudente 5, Nicolosi 7, Panebianco 2, Venticinque E. 7, Laudicina ne, Di Benedetto ne, Garozzo © 9, Patanè 16, Signorelli 6. All. Nicolosi.
Mens Sana Mascalucia: Battiato, Ferrara ©, La Piana, Floridia 2, Pappalardo E. 5, Finocchiaro, Pappalardo G., Puglisi 10, Arfaoui 2, Comitini 14, Munzone ne, Chisari 15. All. Santangelo.
Arbitri: Barbagallo e Patanè. Udc: Quartarone e Allegra.

A fine gara, la cosa più bella è la felicità che si legge nel volto di tutti per l’essere tornati in campo. Il San Luigi ha vinto al termine di una partita opaca e la Mens Sana ha perso malgrado una difesa strepitosa. Ma ciò che ha contato è stato affrontarsi, provarci fino all’ultimo e riassaporare la palla a spicchi.

I padroni di casa vincono grazie all’equilibrio dato da Patanè; trovano i canestri giusti con Garozzo ed E. Venticinque, mettono in mostra un buon Nicolosi in cabina di regia. Dall’altra parte, invece, la Mens Sana di coach Santangelo si trova a inseguire e paga un blackout nel terzo quarto che ha vanificato gli sforzi di una difesa che ha tenuto Panebianco a zero punti dal campo; in particolare, 12 rimbalzi e 6 stoppate di Tommaso Finocchiaro rendono incredibile il suo secondo esordio dopo l’esperienza in America.

Mancano però i canestri pesanti e decisivi ai mensanini, che si affidano a Puglisi, Comitini e Chisari, ma non basta. La grande esperienza dei ragazzi di coach Nicolosi fa la differenza, soprattutto negli ultimi minuti: i biancazzurri si guadagnano falli e vanno in lunetta, trasformando in oro ogni tiro libero (21/25), e la tripla di Giacomo Prudente mette quella distanza che i gialloblù non riescono a colmare. 

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*