Gravina si ferma al cospetto del Castanea
Lazzara: «Carattere e intensità per ripartire»

Gravina – Castanea 66–82
Parziali
: 13-29, 31-50 (18-21); 44-62 (13-12), 66-82 (22-20).
Palasport di Gravina, 15 aprile, 20:00

Sport Club Gravina: Fodale 2, Patanè 6, La Mantia 3, Barbera 5, Spina 4, Mastrandrea ne, Florio 12, Santonocito 21, Alì 2, Spampinato 6, Zambataro ne, Renna 5. All. Marchesano.
Castanea Messina: Cortina 4, Dosic 12, Commisso, Di Dio Busà 27, Brusca 2, Schiavoni 13, Currò ne, Friberg 17, Ponzù Donato, Cordaro 7, Cosetta ne. All. Frisenda.
Arbitri:
 Brusca e Costanza. Udc: Parisi, Cutrera e Signorelli.

Fabio Lazzara (foto Romano Lazzara)

All’indomani della sconfitta interna rimediata contro l’A.S.D. Castanea Basket 2010 abbiamo chiesto il parere di Fabio Lazzara, assistente dello Sport Club Gravina di coach Marchesano.

«Avevamo preparato la gara nei minimi particolari -ha commentato Lazzara-, loro hanno un attacco che produce circa 80 punti di media in trasferta e le nostre difese puntavano a rallentare la circolazione della palla così da riuscire ad evitare tiri aperti a Di Dio, Schiavoni e Frieberg e limitare buoni passaggi a Dosic nei pressi dell’area. Abbiamo avuto, invece, una disastrosa partenza sulla quale il Castanea ha costruito un vantaggio che gli ha consentito di mettere al sicuro il risultato. A nulla è valso il coraggioso assalto finale. La nostra è certamente una squadra affiatata, il giocare insieme può essere un vantaggio non da poco ma contro formazioni più forti è necessario provare a stare in partita fino alla fine con carattere ed intensità, prima di tentare il colpo finale».

Nemmeno il tempo di riprendere il fiato e domenica ci attende un’altra sfida contro la corazzata Nuova Pallacanestro Messina.

«Abbiamo quarantotto ore per mettere nel dimenticatoio l’ultimo passo falso -ha continuato Lazzara- ma è necessario, nel contempo, fare tesoro degli errori commessi. La squadra messinese è un’altra prima della classe e il nostro atteggiamento dovrà essere quello chiesto da coach Marchesano, solo così la squadra potrà fare progressi e figurare dignitosamente in un campionato dove, indubbiamente, ci sono formazioni che hanno fatto investimenti importanti».

SPORT CLUB GRAVINA
Pubbliche Relazioni

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*