La Sales ci crede, ma alla lunga la spunta la Katane

PGS Sales – Katane 52–64
Parziali: 8-10, 29-27 (21-17), 33-44 (4-17), 52-64 (19-20).
PalaArcidiacono di Catania, 8 maggio, 17.20

PGS Sales Catania: Granata, Bruno © 12, Magrì 17, Paternicò 2, La Rosa, Spitaleri, De Fino 6, Fichera, Barbagallo 2, Regalino 4, Nicotra, Roccasalvo 9. All. Condorelli.
Katane Basket: Toscano, Licciardello G. 8, Costi 12, Licciardello C., Musumeci, Pafumi © 4, Di Dio 11, Catanzaro 7, Alia, Cardì 2, Cardillo 2, Palamidessi 18. All. Caltabiano. Vice: Ferlito.
Arbitri: Perrone e Parisi. Udc: Favara e Quartarone.

La Katane raddoppia la vittoria dell’andata sulla PGS Sales, lasciando le padroni di casa all’ultimo posto nel girone catanese di C femminile. Le nero-rossazzurre devono recuperare la gara contro la capolista Cus Catania, ma è difficile che riescano a ribaltare il -39 dell’andata e vincere la prima fase; hanno però dato un’ottima prova di compattezza imponendosi grazie a un terzo quarto solido e travolgente.

Le ragazze di coach Condorelli ci credono nella prima metà gara, trascinate dalla solita Sara Magrì-tuttofare e dalle tenaci Regalino e Roccasalvo; l’innesto di Granata e Barbagallo aumenta il tasso d’esperienza. E per venti minuti sono le padrone di casa a far la gara, sostenute anche da Bruno unica lunga vera in campo e De Fino sempre temibile da lontano.

Poi però Maily Costi prende possesso dell’area, Giuliana Licciardello si scrolla un po’ di ruggine dalle spalle, Alessia Di Dio e Rachele  Palamidessi garantiscono i punti e il parziale di 4-17 indirizza la gara dove vuole coach Caltabiano. Alla fine, tutte le più giovani vanno in campo, con l’esordiente Cardì, classe 2006, che fa esultare le katanesi con i primi due punti su tiri liberi.

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*