Alfa e Cus, le strade proseguono separatamente

Era nell’aria da tempo, ma con l’inizio della preparazione delle prime squadre e delle giovanili ormai è evidente che l’accordo AlfaCus sia terminato e le due società proseguiranno l’attività separatamente. Polisportiva Alfa e Cus Catania hanno confermato lo stop alla sinergia, che serviva a fortificare i settori giovanili delle due principali società catanesi, era stata sancita nel 2018 e rinnovata fino all’estate scorsa.

Negli ultimi giorni, dopo alcune riunioni tra i presidenti e i dirigenti, si è deciso di dividere l’attività dei settori giovanili, dando la possibilità ai ragazzi delle giovanili di accasarsi al Cus Catania e all’Alfa Basket, anche per cercare di mantenere continuità nei gruppi. Con le prime squadre che hanno visto una doppia rivoluzione, nei prossimi giorni, questa divisione sarà sicuramente più chiara, anche in ottica di campionati regionali e d’Eccellenza giovanili.

Per il Cus, è l’ennesima ripartenza da soli dopo tanti accordi stretti nel corso degli anni e che hanno creato tanto movimento, senza però portare a quel vertice alto che si è sempre auspicato; si tornerà dunque a lavorare sulle giovanili e sul minibasket, con la C Gold come obiettivo per gli Under-16.

Per l’Alfa, sarà una nuova scommessa tornare al Leonardo da Vinci, con una squadra molto competitiva in C Silver, ma per lavorare nuovamente sul consolidamento delle proprie giovanili. «Ci lasciamo da amici, in buoni rapporti, e potremmo anche tornare a lavorare assieme in futuro» spiega il direttore generale alfista Carmelo Carbone.

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*