Acireale-Gravina, bene Jankunas e Garello

Acireale-Gravina 65–62
Basket Acireale
: Laudicina, Jankunas 13, Cerame 6, Gulisano G. 6, Venticinque L.,La Spina 4, Venticinque Andrea 2, Panebianco 11,Berzins 19, Bonomo, Visalli, Gulisano R. All.re: Angirello. Tiri liberi: 6 su 7.
S.C. Gravina: Alì 4, Barbera 5, Contarino, Renna, Santonocito 12, Spina 8, Mastrandrea,Florio 13, Garello 18, Zambataro, Sortino, Ceorcea 2. All.re: Marchesano. Tiri Liberi: 12 su 23.

Andrea Venticinque

Tempo di amichevoli per il Basket Acireale che incrocia le canotte rispettivamente prima col PGS Sales e poi con lo S.C. Gravina. Gare entrambe gradevoli ed interessanti con un Acireale errante che torna dopo diversi mesi a rivedere agonisticamente il campo di gioco. Ai granata acesi ciò è servito per iniziare ad oliare tutti quei meccanismi che il tempo ha decisamente reso macchinosi e lenti. Acireale ha incontrato due compagini che sicuramente per lo spessore dei loro atleti disputeranno i rispettivi tornei , Serie D e C Gold, oltre le righe.

In particolare la gara con Gravina, nella palestra del San Luigi, ha permesso a coach Angirello di osservare ancora lo zoccolo duro della squadra con il solo inserimento come centro di Jankunas, 13 punti, oltre ai vari atleti del 2002 e 2003. È stata una gara con ritmi già interessanti e con delle buone prestazioni di entrambi i quintetti con valori che presentano ampi margini di miglioramento. Unico neo il punteggio basso sui 60 punti, 65 a 62 per Acireale, e l’uscita anzitempo per infortunio di Andrea Venticinque nel secondo quarto.

Giuseppe Marchesano (foto Romano Lazzara)

Per Gravina ottimi numeri per il nuovo arrivato Valentin Garello, 18 punti per lui ma solo 4 su 9 dalla lunetta, cui aggiungere i veterani Santonocito, Spina, Florio e Barbera. La squadra è apparsa ancora “imballata”, com’era ovvio che fosse, ma si è trattato comunque di una verifica importante per coach Giuseppe Marchesano.

«Sono soddisfatto di questo esordio -ha commentato il tecnico-. È stata l’occasione per vedere all’opera il nostro argentino Garello che, nonostante una preparazione ancora sommaria, ha confermato ottime qualità di incursore d’area (18 punti realizzati in 14 minuti) ed una buona intensità nelle due fasi del gioco. Le attitudini del giocatore saranno sicuramente efficaci e complementari rispetto alle caratteristiche dei compagni di squadra. Abbiamo nelle gambe il duro lavoro degli ultimi giorni ma la gara di Acireale mi è stata molto utile, nonostante le assenze degli infortunati Motta, Sortino e Privitera, per provare soluzioni che potranno essere più varie ed incisive che in passato».

La squadra gravinese tornerà in campo lunedì alle 20:30 per incontrare l’Alfa nella palestra del CUS.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*