Basket, B1/f: Rainbow-2094 75-77 dts

mancato molto poco per mettere a segno il colpo della stagione: Civitavecchia vince contro la Rainbow al supplementare.

Rainbow-2094 75-77 dts
PalaGalermo di Catania, 5 aprile, 18:00

RAINBOW CATANIA: Puglisi 21, Manganaro 15, Cutugno 14, Ferlito 15, Gambino 1, Messina 6, Saporito 3, Cappellone ne, Cunsolo ne. All. Di Piazza.
2094 CIVITAVECCHIA: Cianfarelli 26, Onorato 12, Ausone, Lucci 9, Tancredi 4, Pistarelli 5, Panunzio, Maselli, Mastropasqua 8. All. Panunzio.
ARBITRI: Cagliostro e Meduri.
PARZIALI: 23-12, 39-25, 57-41, 66-66.

INDISPENSABILE. Valeria Puglisi, 29 anni, ha segnato 21 punti [TuttoBasket.net].

CATANIA – Partenza esplosiva e conduzione quasi perfetta del match da parte della Rainbow sabato scorso davanti al super caloroso pubblico di casa, assetato di vittoria, che non riesce per ancora una volta, a lasciare gli spalti col sorriso sulle labbra e a braccia alzate. ”Quasi” perch la squadra di coach Di Piazza nonostante la bella prova vede sfuggirsi di mano una vittoria che poteva essere gi raggiunta sin dalle prime battute dell’incontro, fino a buona parte dell’ultimo quarto, mantenendo per un lungo periodo di tempo un vantaggio sulla capolista laziale che ha sfiorato pure i 20 punti.

E la beffa oltre al danno che sembra ripetersi la tortura della sconfitta per sole due misure. Sar un caso, una coincidenza, sfortuna o in questo team manca qualcosa per chiudere il cerchio? Nell’ultimo quarto, quell’ennesimo maledetto ultimo quarto, la squadra catanese perde di intensit e permette a super Cianfanelli e compagne una rimonta fino a quel momento insperata, arrivando al fischio finale sul 66 pari e portando le siciliane ai tempi supplementari.

A nulla servita purtroppo la bella gara di Messina, giovane pivot catanese di belle speranze, di Puglisi, in doppia cifra con 21 punti, assieme a Ferlito e Manganaro rispettivamente con 15, se non per una soddisfazione personale. Troppi errori in difesa e soprattutto in regia decisioni e falli discutibili per la Rainbow Catania, come quello di Gambino su Cianfanelli impeccabile ai tiri liberi anche sul punto a punto e che nel rusch finale ha favorito maggiormente il taglio del traguardo per la compagine di coach Panunzio, lanciata verso la vittoria del campionato.

La cosa che fa pi male al coach Catanese rispondere all’unica domanda che tutti gli addetti ai lavori, tifosi e non, le fanno ormai puntualmente all’uscita degli spogliatoi da pi di dieci partite: ma come mai una squadra cos non riesce a vincere pi una partita, perdendole tutte per pochissimi punti e negli ultimi minuti? Ce lo chiediamo anche noi e aspettiamo al pi presto una netta smentita.

Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*