Cus Cus, prova di cuore contro Bari

Dopo il 2-22 iniziale, i baresi subiscono il ritorno dei catanesi… Pappalardo autore di un ventello… Campionato quasi al termine…

Cus Cus – HBari 42-57
Parziali: 9-24, 21-39 (12-15); 29-47 (8-8), 42-57 (13-10).
PalaArcidiacono di Catania, 26 marzo 11:00

Cus Cus Catania: Barcella ne, Balsamo, Pappalardo 20, Garraffo, Petronio, Messina ©, Pasqualitto 10, Scuderi 12, Chillemi, Condarelli, Fonte. All.: Di Piazza. Vice: Bulla.
Inail HBari 2003: Mesecorto 2, Porreca, Caputo 4, E. Fasano © 13, N’Gorant 14, P. Fasano 2, Romito ne, Vitale 2, Damato, Micunco 16, Lomagistro 4. All.: Altieri. Vice: Cassano.
Arbitri: Di Mauro e Miceli. Udc: Spampinato, Calvagno e Cosentino.

N’Gorant marca Pappalardo (foto R. Quartarone)

Non ci voleva quel 2-22 iniziale: N’Goran e Micunco hanno spezzato subito ogni velleità catanese, chiudendo di fatto a ogni possibilità di vittoria dei biancazzurri. Da quel momento in poi, la squadra allenata da Di Piazza e Bulla ha messo in campo il cuore, mettendo in difficoltà nel finale la vice capolista del Girone D. Gran protagonista è stato Daniele Pappalardo, miglior marcatore della partita con un ventello.

La quarta stagione del Cus Cus nel campionato di Serie B sta per concludersi: manca solo l’ultima sfida, il derby di Sicilia contro Palermo, che servirà a consolidare il quinto posto in classifica.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*