Misterbianco 6 tenace, vittoria all’overtime a Scordia

Grande equilibrio per 40’… Il 31% ai liberi condanna i padroni di casa… Ferraro, Guzzardi e Mallory spesso a segno…

Scordia – Misterbianco 63–72
Parziali: 20-16; 32-32 (12-16); 45-47 (13-15); 62-62 (17-15); 63-72 (1-10).
Geodetico di Scordia, 3 dicembre, 18:00

Sport Club Scordia: Ferraro 19, Millesoli 7, Margarone ne, Scirè 2, Pagano 4, Guzzardi V. ne, Guzzardi P. 27, Ruggieri 2, Alba ne, Calleri ne, Calcagno, Giurlando 2. Tiri liberi 9/29
Basket Misterbianco: Agrifoglio, Santuccio 9, Mallory 22, Marchetta ne, Caruso 10, Morè 6, Rapisarda 2, Borzì 11, Carbonaro 12, Allegra. All: Platania Vice All: Galatà Tiri Liberi 23/33
Arbitri: Gulisano e Garozzo.

Sesta vittoria di fila per Misterbianco, che continua la corsa in vetta al Girone Blu di Promozione sconfiggendo a domicilio Scordia. È stata una gran partita, con un equilibrio perfetto tra le due formazioni, che s’è visto per 40′ di gara: i tempi regolamentari sono stati un susseguirsi di sorpassi e controsorpassi, con tanti errori. Vanno spesso e volentieri a referto i locali Ferraro e Guzzardi e l’ospite Mallory, ma tra gli ospiti come sempre in tanti hanno la palla in mano e la possibilità di tirare (altri tre sono in doppia cifra).

Negli ultimi due minuti del quarto periodo succede di tutto. Scordia conduce di cinque punti, poi un gioco da tre punti e un tiro dal campo riportano la parità a 24″ dalla fine. Nell’azione conclusiva, tutti pronti per il supplementare, ma un fallo della difesa misterbianchese manda Alessandro Ferraro in lunetta: l’incredibile 0/2 dà il via ai cinque minuti extra, dominati dagli ospiti. C’è anche da dire che dalla lunetta gli scordiensi non riescono ad essere incisivi: totalizzano appena il 31%!

Le due squadre hanno dimostrato il loro valore, in attesa di ritrovare Costanzo da un lato e Licciardello e Sciuto dall’altro. Domenica mattina i misterbianchesi ospitano l’EuroVirtus, Scordia andrà a Paternò la stessa sera.

R.B.C.

1 Commento

  1. E’ stata veramente una gran bella partita aldilà del risultato che poteva favorire l’una o l’altra. Come sottolinea il “cronista”, sorpassi continui e gara sempre sulla perfetta parità. Nei due minuti finali accade di tutto, andiamo sotto di ben 7 punti, ma con tenacia riusciamo a recuperare. A 12″ secondi ed in parità, abbiamo la palla del sorpasso, banalmente sciupata da un grossolano errore. Sulla loro rimessa laterale e ad 1″secondo commettiamo fallo che ci punisce con due tiri liberi proprio sulle mani del loro migliore: Ferraro.
    A questo punto, eravamo già rassegnati alla sconfitta, ma accade l’imprevisto che ci rimette in corsa, Ferraro sbaglia i due tiri liberi. Al supplementare, sebbene con i nostri migliori fuori, per falli e per infortunio, il nostro roster ha dato prova di completezza tecnica per cui nulla da fare per la squadra avversaria. Grazie a tutti, partita molto corretta da entrambe le formazioni ed arbitraggio sufficiente.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*