Giovani etnei in giro, il punto della situazione

Guadalupi verso l’A2… Signorino reduce dalla vittoria in Coppa… Cicero verso un ritorno?… Musumeci a Verona, il trio dell’Orlandina, Morina a Casale…

Giorgio Guadalupi con la maglia di Trapani (foto J. Pappalardo)

GIORGIO GUADALUPI. Se n’è parlato di recente: la guardia del 2003 farà parte della squadra di Serie A2 a Trapani, dopo aver disputato un ottimo campionato Under-18 d’Eccellenza (5,5 punti di media in 27 partite con la squadra che ha chiuso tra le prime 12 d’Italia). Continuerà inoltre a disputare l’U-18 Ecc., con una squadra più esperta che punterà ad arrivare fino in fondo. Guadalupi è a Trapani da due anni, dopo le giovanili al Cus Catania e varie esperienze con le selezioni giovanili regionali.

Alessandro Amici premia Gabriele Signorino (foto EuroBasket)

GABRIELE SIGNORINO. Il play del 2003 ha esordito quest’anno fra i senior (sette punti in due partite alla Lazio-Riano, in C Silver), ma il suo impegno principale è stato ancora nei campionati giovanili: impiegato dall’EuroBasket Roma in U-18 d’Eccellenza, ha chiuso con 3,2 punti in 16 gare e la sua squadra, 6ª nel girone, ha vinto la Coppa Italia di categoria in finale contro Borgomanero. Si vociferava di un suo approdo all’Alfa, ma probabilmente giocherà un altro anno lontano da casa. È scuola Olimpia Battiati.

ANDREA CICERO DOMINA. Il play del 2001 scuola Cus Catania si è trasferito ad Empoli nel 2017 e da allora è cresciuto nel settore giovanile del Bk. Biancorosso Empoli. È reduce dall’U18 Gold e dall’U20 Elite con i toscani, è stato allenato anche da Giovanni Bassi (attuale allenatore al Green Palermo in B); in Toscana non ha ancora giocato in C, malgrado nell’ultimo anno al Cus abbia fatto un’ottima figura in C Silver. Potrebbe tornare a Catania quest’anno, venendo coinvolto dal progetto Alfa-Cus, c’è la trattativa ma ancora nessuna ufficialità.

Mattia Musumeci durante le finali LBA nel 2018

MATTIA MUSUMECI. È stato l’ultimo anno da under per l’ala del 2001, che si è trasferito con la famiglia a Verona nel 2016 e ha alle spalle l’esperienza unica delle finali scudetto 2018 con l’Aquila Trento. Quest’anno ha giocato l’Under-18 con la Cestistica Verona, mancando la qualificazione per la Final Four regionale, e potrebbe esordire presto tra i senior con un progetto che sta portando avanti Peschiera del Garda tra C Silver e Promozione. Giarrese, ha poi svolto la prima parte delle giovanili al Cus Catania.

Andrea Lo Iacono al Who’s Got Next (foto D. Arena)

ANDREA LO IACONO. Il play del 2003, scuola Cus Catania, è approdato la scorsa stagione all’Orlandina ma un infortunio lo ha limitato (due presenze per lui in C Silver, più gettoni in U-18). Anche nella prossima stagione giocherà con la maglia dei paladini.

GIORGIO DORE. Quattro presenze in C Silver con l’Orlandina Lab per l’ala del 2002 vista per un biennio al San Luigi Acireale, poi il crack: l’operazione al ginocchio l’ha tenuto fuori a lungo, ma con il lavoro dello staff paladino si è rimesso e tornerà a breve in campo. Per lui già un campionato all’EuroBasket alle spalle e la certezza di avere una seconda chance con l’Orlandina per il prossimo.

BRUNO LONGO. Non è catanese (è nato a Napoli), ma lo è d’adozione dopo l’esperienza nelle giovanili al Cus Catania. Il lungo del 2003 è tra i giovani che quest’anno hanno assaggiato la C Silver all’Orlandina Lab, chiudendo con 1,8 punti in 13 partite. Quest’anno rimarrà a Capo d’Orlando, con la possibilità di far la preparazione con la squadra di A2.

Il primo canestro in B di Ruggero Elia (foto R. Lazzara)

RICHARD MORINA. L’ala del 2004 scuola Alfa è nelle giovanili di Casale Monferrato dall’anno scorso e, dopo l’estate a casa, ha le valigie pronte per ritornare in Piemonte, avendo fatto una gran bella figura. Si rinnova dunque il prestito che permette al ragazzo di origini brasiliane di dimostrare tutto il suo valore.

RUGGERO ELIA. È stato un anno intenso per il play-guardia del 2002: tornato da Trapani, ha giocato nel suo Cus Catania in C Silver da protagonista (16,3 punti in 18 partite) e ha rubato minuti a giocatori ben più titolati in Serie B con l’Alfa, finendo con 0,9 punti in 4′ di media nelle 7 partite giocate. Poi si è infortunato; dopo essersi ripreso è pronto per una nuova avventura: è in trattativa per giocare titolare in una C Gold in Lombardia, un bel salto per una grande promessa del basket etneo.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*