Riapre il PalaVolcan, sfida ad alta quota per Acireale e Adrano

Domenica, dopo tre anni, il palazzetto ospiterà i granata… Adraniti senza Leanza e Whatley… Morelli: «Match equilibrato»…

Il «PalaVolcan» di Acireale riapre le porte dopo l’alluvione che nel novembre del 2014 colpì la citta’ acese e lo fa per una sfida che si preannuncia ad alto tasso di spettacolarità. Acireale – Adrano, il derby della 9.A giornata della regular season del girone Azzurro Sud, mette di fronte due quintetti a caccia del bottino pieno per restare in alto in classifica e non fare allontanare troppo la lepre Amatori.

Dopo il turno di riposo, Adrano si presenterà ad Acireale tirato a lucido e pronto a battagliare con gli acesi di coach Gumina. Durante la sosta, Morelli ha potuto lavorare su alcuni aspetti che in questa prima parte di stagione hanno funzionato a singhiozzo. Innanzitutto la tenuta atletica che con Invicta è sembrata in miglioramento. Ecco, se la squadra cresce da questo punto di vista sarà poi più facile migliorare la qualità del gioco in entrambe le fasi.

Con Acireale sarà davvero una prova del nove per Adrano che vuole arrivare alla pausa natalizia senza cattivi pensieri e con un bottino congruo in termini di punti. Ad Acireale non ci sarà Giorgio Leanza, squalificato, mentre per Ennis si è arrivati ai dettagli per completare il tesseramento e vederlo finalmente in campo con la canotta bianconera. Il cestista americano ad Acireale, però, non ci sarà, qualche flebile speranza c’è per la gara casalinga con Comiso di prossima settimana anche se ormai è plausibile che il suo debutto bis avvenga domenica 7 gennaio a Mascalucia.

Discorsi, questi, che interessano poco a Morelli, concentrato a preparare il match in terra acese con i cestisti che ha a disposizione. «Ad Acireale giocheremo a viso aperto consapevoli delle nostre qualità– dice il coach adranita- sarà davvero un bel test per noi ma lo sarà anche per loro. Sarà un match equilibrato, dove i dettagli potranno fare la differenza. Acireale è una signora squadra, pretendo dai miei massima concentrazione e cattiveria agonistica a canestro».

Acireale, lo dicono i numeri, è davvero un quintetto forte, accreditato insieme ad Amatori al salto di categoria. In casa ha perso una sola volta, con Grottacalda, e ha nel lituano Budris Matas (163 punti) il migliore realizzatore. 311 i punti totali realizzati tra le mura amiche dagli acesi, 271 quelli subiti. Adrano, in trasferta, ha vinto solo ad Aci Bonaccorsi perdendo poi a Gela e a Piazza Armerina. 175 i punti realizzati dai nostri lontano dalla «Tensostruttura», 195 quelli subiti.

Per uscire vittoriosi dal «PalaVolcan» dovremo giocare una gara perfetta in tutto e per tutto. Inutile girarci attorno e i primi a saperlo sono i nostri ragazzi. Palla a due alle 18, primo arbitro Caci Giuseppe di Gela, secondo Sapuppo Angelo di Aci Sant’Antonio. Al tavolo Calvagno Daniele di Catania (segnapunti); Delle Vergini Manuela di Catania (cronometrista) e Ursino Giuseppa di San Giovanni La Punta per i 24”.

Alla vigilia della gara, domani alle 11, si svolgerà la conferenza stampa per presentare la riapertura dell’impianto.

ADDETTO STAMPA ADRANO BASKET
DAVIDE D’AMICO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*