Cus, la vittoria all’ultimo secondo su Alcamo

1/2 di Murphy decisivo… Gli assist di Arena, la freddezza di Elia… Avanti anche di 16, Alcamo ci crede e rimonta…

Cus Catania-Alcamo 68-67

Cus Catania 2003: Murphy 17, Elia 15, Johnson 10, Mazzoleni 10, Lo Faro 7, Di Mauro 3, Arena 2, Vasta 2, Cuccia 2, Corselli, Fichera, Leone. All.: Guadalupi.
Libertas Alcamo: Genovese F. 18, Dragna 15, Manfrè 11, Andrè 7, Tagliareni 9, Nicosia 5, Piarchak 2, Genovese L., Abbinanti ne, Accardo ne, Audino ne, Farina ne. All.: Ferrara.
Arbitri: Di Bella ed E. D’Amore.
Parziali: 19-14, 37-22, 55-48.

 

Il pubblico saluta con un boato la vittoria all’esordio del Cus Catania sulla favorita Alcamo: la tenacia e l’astuzia fanno la differenza, con i cussini arrivati sul +16 grazie a una difesa asfissiante e ai contropiede seriali chiesti da coach Guadalupi, con Arena mente lucida e frizzante, Elia gelido, Murphy e Johnson utilissimi. Ha vinto il gruppo etneo, che s’è sacrificato in continui mismatch difensivi e a correre per 40’.

Alcamo ha una bella squadra: trovata la giusta intensità potrà far strada; protagonista è stato Ciccio Genovese, play che si prende le responsabilità e fa girar i compagni.

All’inizio, Arena, Elia e gli americani trascinano i catanesi, che però sotto canestro subiscono. Sfuggono palloni, tanti errori da una parte e dall’altra favoriscono la velocità cussina, che penetra meglio a canestro. Le percentuali sono pessime e vanificano le iniziative della difesa del Cus, sempre in anticipo; Alcamo fa girar palla ma arriva male al ferro e soffre il pressing e la uomo costante. Alla sfuriata di coach Ferrara non segue alcuno scossone. Guadalupi gioca con cinque piccoli che raddoppiano sui lunghi, tutti sono carichi a molla, Arena sforna assist al bacio.

Elia battezza la zona bulgara avversaria che dà ad Alcamo un altro passo: Ciccio Genovese spinge i suoi, colpisce e sforna assist, Elia rompe lo 0-13 di break, ma gli ospiti arrivano al -1. Murphy s’inventa un gran canestro e alla tripla di Mazzoleni con aggiuntivo risponde Nicosia con cinque punti di fila. Raggiunto il pareggio, tripla di Di Mauro e rientra Arena (uno spettacolo in difesa) ed Elia è continua a segnare. Dopo il fallo in attacco e tecnico a F. Genovese, Cuccia mette due punti e sul 67 pari il fallo di Tagliareni a 1” dalla fine su Dennis Murphy: il primo è corto, il secondo è dentro.

 

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 08/10/2018

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.