Rainbow, a Catanzaro arriva la «scossa»

Vittoria contro le calabresi… Aleo e Parisi colpiscono dall’arco… Bruni: «Le ragazze sono state concentrate, sono orgogliosa del gruppo»…

CATANZARO – RAINBOW 48–86

CENTRO BASKET CATANZARO: Ventrici 2, Eghow 8, Isabella 8, Montebello A. 7, Perna 18, Bellassi 4, Alfano, Santoro 2, Santopolo n.e., Martino, Macrì, Montebello M. Coach: Scarcello,
RAINBOW CATANIA: Diop 4, Nucera 2, Ferlito 10, Aleo 15, Parisi 11, Chiarella 18, La Manna 10, Diaz Brito 10, Licciardello 4. Coach: Bruni
PARZIALI: 11-17; 28-37; 32-56
Arbitri: Giuseppe Scarfò (1° arbitro) e Anna Rita Purgatorio (2° arbitro)

 

La Rainbow Catania Basket torna dalla trasferta di Catanzaro con due punti preziosi ed una prestazione più che confortante. Le biancorossoblù si sono imposte sulle calabresi con un 48-86 perentorio.

Partita bloccata, nei primi minuti, con le due formazioni che prendono le misure alla sfida. Catanzaro conferma la propria pericolosità tra le mura amiche lottando punto a punto con Ferlito e compagne, che riescono a “mettere la freccia” con la tripla di Ileana Aleo e la grande continuità sotto le plance di Chiarella e La Manna. Il primo quarto si chiude sull’11-17 per la Rainbow. Le padrone di casa riescono a tenere aperto il match fino al secondo parziale, dove a fare la differenza per le catanesi, sono le “bombe” dall’arco dei tre punti di Aleo (3) e capitan Ferlito. Si va alla “pausa lunga” sul 28-37. Al ritorno in campo la Rainbow scava il solco decisivo con una prova che, sul piano difensivo, riduce al minimo i pericoli portati dalle ragazze di coach Scarcello. Il 4-19 di parziale, impreziosito dalla tripla di Marzia Ferlito, porta la sfida sul “+24” alla penultima sirena (32-56). Negli ultimi dieci minuti le ragazze di coach Bruni non calano d’intensità e colpiscono a ripetizione dall’arco con la coppia Aleo – Parisi, applaudite dallo sportivissimo pubblico calabrese. Il 16-30 dell’ultimo tempo consegna una vittoria altisonante alle etnee, così commentata da coach Bruni: “Abbiamo dato una scossa al nostro ambiente, anche perché venivamo da una sconfitta pesante per noi. I primi due tempi li abbiamo giocati non benissimo, poi abbiamo dato il “graffio Rainbow” alla partita nonostante Catanzaro sia stato un buon avversario. Chiedevo concentrazione e determinazione sin dal primo minuto all’ultimo e le ragazze hanno rispettato questa richiesta. Brave a tutte loro, sono orgogliosa di allenare questo gruppo. Oggi hanno fatto quel quid in più che c’è mancato in precedenza. Dobbiamo continuare su questa strada”. L’allenatrice romana commenta, poi, la prestazione di Graciela Diaz, autrice di dieci punti: “E’ difficile entrare a campionato quasi finito in un ruolo molto particolare. Lei è una ragazza solare e molto aperta agli stimoli e la squadra l’ha accolta subito”.

 

San Pietro Clarenza 25/02/2019

 

Comunicato stampa Rainbow Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*