Alessandro Florio gioca i suoi primi minuti di A2

La guardia-ala etnea, cresciuta nel Gravina, veste la maglia della Viola e ha giocato i primi minuti contro Ravenna… «Sono contento di come si sta evolvendo quest’esperienza»…

2015-041_florioviola

Florio al tiro contro Rezzano durante il riscaldamento
Florio al tiro contro Rezzano durante il riscaldamento

Correva l’anno 2005 quando il piccolo Alessandro Florio giocava assieme ai suoi coetanei classe ’96 nella palestra della scuola Rodari; le lunghe leve caratterizzavano la sua corsa, felpata come se non sentisse fatica. A curare la formazione tecnica coach Minnella che qualche anno dopo Florio ritroverà come allenatore del Gravina in C2.

La stagione 2013/2014 lo vede protagonista, una rivelazione per la categoria ma anche per gli addetti ai lavori che negli anni precedenti non erano riusciti ad apprezzare le sue doti, escludendolo da tutte le selezioni e rappresentative regionali. La passione per la palla a spicchi lo ha sostenuto; lavorando a fari spenti e con tanti sacrifici, oggi Alessandro continua la sua formazione sportiva con la Viola Reggio Calabria dove, oltre al campionato DNG con l’Under19 Eccellenza (seconda in classifica) che lo vede protagonista, è inserito stabilmente nel gruppo della prima squadra che partecipa al campionato di A2 Silver.

Dopo l’esordio con Ravenna così commenta: «Ormai sono già cinque mesi che mi sono trasferito a Reggio Calabria e sono molto contento per come stanno evolvendo le cose, faccio parte di una squadra di A2, una cosa che per me era impensabile prima di quest’anno. Devo ringraziare quasi tutti per quest’opportunità in primis la mia famiglia ma anche i miei allenatori e i compagni più grandi che mi hanno accolto al meglio».

Un giovane talento ormai pronto per una grande ribalta!

Giuseppe Di Mauro

Vedi anche:
Motta e Florio, due talenti con la A maiuscola
Gravina, viavai da Reggio Calabria

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*