Litrico: «Con Savoca per allargare la base»

Domenica 23 gennaio si terranno le elezioni per il rinnovo della presidenza e del consiglio del comitato regionale della FIP Sicilia. L’ex vice presidentessa regionale, Cinzia Savoca, ha presentato la sua squadra di candidati a consiglieri, tra i quali c’è il catanese Mario Litrico, dirigente dell’Alfa Basket Catania.

Mario, perché hai deciso di candidarti?

Mario Litrico

«La decisione di candidarmi viene dopo un percorso di programmazione insieme alla squadra che abbiamo formato, un percorso condiviso di idee valide fatto con persone leali, corrette e competenti nei diversi settori della pallacanestro (Cna, Cia, minibasket). Invogliato sicuramente dal gruppo, dai buoni rapporti con le società della provincia e della Sicilia, mi sono messo in gioco perché, negli anni maturati nel mondo della pallacanestro, ho riscontrato tante criticità e problematiche, da qui la voglia di spendermi per il movimento siciliano».

Quali competenze vuoi apportare alla tua squadra?

«Le competenze che posso apportare alla mia squadra sono senza dubbio una profonda conoscenza delle carte federali e l’esperienza negli anni passati come responsabile minibasket provinciale, delegato tecnico del Coji (comitato dei giochi delle isole) per la pallacaestro, esser stato nella commissione regionale 3×3. Queste esperienze mi hanno dato modo di acquisire competenze nell’organizzazione dei campionati, nel strutturare i corsi di formazione e dell’organizzazione generale della attività e questo bagaglio di esperienze è sicuramente il punto cardine del mio apporto alla squadra».

Quale è l’aspetto più innovativo e originale del programma?

«Il nostro è un programma vario con diverse proposte innovative e originali, non ritengo che ci sia un punto in particolare sul quale focalizzarsi, ritengo che ci sono diversi aspetti che vogliamo portare avanti uno di questi è la formazione costante e permanente per allenatori e istruttori minibasket attraverso l’affiancamento dei tutor, ma la formazione sarà anche importante per il Cia dove il reclutamento e la formazione corretta del settore arbitrale avrà tantissimo spazio. Anche per quanto riguarda le società avremo delle innovazione per esempio la consulta delle società campionato per campionato in modo da consolidare il dialogo tra le società e la federazione e cercare di intervenire in tutte quelle problematiche ed esigenze diverse da campionato a campionato. Per quanto riguarda i campionati giovanili l’obiettivo sarà quello di anticipare l’inizio dei campionati o comunque prevedere prima dell’inizio dei campionati, durante le pause, e nella parte finale della stagione delle gare attraverso l’istituzione della Coppa Sicilia per tutte le categorie in modo da sfruttare tutti i momenti possibile di confronto e di crescita per gli atleti under. L’obiettivo generale è quello di allargare la base della piramide di tutti i settori della federazione siciliana solo così possiamo avere un vertice che tenderà sempre più in alto».

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*