L’imbattuto Gravina e Giarre ai quarti U17

Senza sconfitte i ragazzi di Giuseppe Guadalupi: chiudono davanti all’Alfa… Giarre vince il raggruppamento ionico… Fortitudo Palagonia prima nel girone ragusano… Tra il 26 e il 28 aprile le finali…

2014-043_GravinaU17

Lo Sport Club Gravina ha vinto il Girone Catania-Siracusa dell’Under-17 regionale. Malgrado non sia stata ancora pubblicata la classifica ufficiale (anzi, non ci sia proprio la classifica!), la formazione allenata da Giuseppe Guadalupi si prepara per la mini fase a orologio e poi ai quarti di finale regionali previsti per fine aprile. Con un ’97, quattro ’98 e sette ’99 hanno iniziato così un nuovo ciclo che proseguirà con una formazione praticamente immutata anche l’anno prossimo.

«Siamo molto contenti – spiega il team manager gravinese Livio Lo Nigro – del lavoro di coach Guadalupi. Dopo la bella stagione in C regionale dell’anno scorso, ha confermato di saper lavorare con i giovani. In questo senso mi auguro di poter inserire qualcuno dei ragazzi in prima squadra già l’anno prossimo quando potranno essere convocati anche i nati nel 1999». I gravinesi hanno chiuso a punteggio pieno la stagione regolare, davanti all’Alfa Catania, seguita dall’Aretusa Siracusa, il PGS Sales, il Mascalucia, il Gad Etna, l’Elefantino (che aveva iniziato con Pippo Borzì in panchina) e il Basket Lions Leontinoi.

La formula prevede ora la chiusura della stagione con la fase a orologio, poi lo spareggio fra le seconde del catanese (il 18 e 22 aprile) e le tre fasi quarti-semifinali-finale (dal 26 al 28 aprile). Nei quarti, il Gravina incontrerà la vincente del girone ionico, ovvero il Basket Giarre. Lo spareggio fra le seconde vedrà invece impegnate l’Alfa e una tra Acireale A e B e l’Azzurra Belpasso, che hanno chiuso dietro i giarresi. Nel girone ionico hanno chiuso in fila dal quinto posto in giù Zafferana, Paternò, Giardini Naxos e Fiumefreddo. Chi vince affronterà la prima del girone messinese.

Altre due catanesi erano impegnate nell’Under-17: la Fortitudo e l’Invictus di Palagonia, che hanno disputato un torneo sopra le righe nel girone ragusano. La Fortitudo, società dell’ex bandiera gravinese Antonello Strano, ha la possibilità di vincere il girone e spareggiare contro la vincente del raggruppamento agrigentino-nisseno.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*