Acireale torna seconda: battuto Catanzaro

Trenta minuti di sorpassi e controsorpassi… Ultimo quarto con il +10 stabilito da Padova e Naso… Pietro Marzo segna la tripla della sicurezza… Sabato 20 in campo a Paternò…

FormaItalia – Assitur 76-65

Parziali: 13-18, 37-34 (24-16); 58-50 (21-16), 76-65 (18-15).

FormaItalia Basket Acireale: Marzo P. 12, Patanè, Grosso 6, Naso 21, Frison, Padova 19, Polonara 14, Porfido, Marzo A., Persano. All.re: Foti. Assistente: Balbo. Tiri da tre: 4 su 19. Tiri liberi: 15 su 25.

Assitur Planet Catanzaro: Rotundo 6, Mercurio, Salvadori, Ippolito 12, Palazzo, Cossari, Cattani 13, Scuderi 13, Fall 21, Cattani. All.re: Chiarella. Tiri da Tre: Ippolito 4, Cattani 3. Tiri Liberi: 12 su 14

Arbitri: Paccariè di Cerveteri (Roma) e De Filippo di Roma.

Acireale sfrutta appieno il turno casalingo della fase ad orologio e si riprende il secondo posto in classifica ai danni di un Catanzaro che solo per 4 giorni ha occupato la piazza d’onore del Campionato Nazionale di Serie C Girone H. Al termine di una gara non tanto entusiasmante ma alquanto tesa ed interessante per la posta in palio sono stati i granata a spuntarla, bravi a mantenere una certa lucidità per tutto l’arco della gara. Gara caratterizzata per quasi trenta minuti da continui sorpassi e controsorpassi da una parte e dall’altra senza che nessuno alla fine riuscisse ad allontanarsi nel punteggio. Nell’ultimo quarto, infine, gli atleti di coach Foti raggiungono un vantaggio di 10 punti che mantengono fino alla fine. Certamente ci si aspettava di più dai giallorossi ospiti e francamente si era visto un ben altro Catanzaro nella gara di andata, disputata sempre al PalaVolcan. Ma alla sirena finale è Acireale a sorridere e a portarsi a casa vittoria e secondo posto riconquistato.

L’inizio della contesa è stato abbastanza equilibrato con le due squadre a viaggiare a braccetto per 9 minuti salvo poi gli ospiti chiudere il parziale in vantaggio 18 a 13 grazie ad una tripla di Cattani. I secondi dieci minuti vedono subito Catanzaro allontanarsi ancora, 22 a 13. Acireale reagisce difende un po’ meglio e Padova (19 punti) e Polonara (14 punti) confezionano la rimonta acese del 37 a 34 di fine tempo. Catanzaro non ha tanta birra in corpo e galleggia grazie anche alle triple di Ippolito e Cattani che comincia ad innervosirsi più del dovuto. Ancora parità per diversi minuti poi Grosso mette la tripla del 51 a 47 cui risponde subito Cattani per il 51 a 50. Ma il finale di tempo è ancora di marca acese con 4 punti consecutivi di Naso ed ancora una tripla di Grosso per il 58 a 50 del parziale.

Catanzaro rientra ancora, 61 a 58 con i canestri di Fall; Acireale confeziona un altro allungo con Padova e Naso, che vale il più 10 a sette minuti dalla fine, 63 a 53. Gli atleti di Chiarella non riescono ad attaccare in velocità la difesa acese, che invece in alcuni recuperi riesce ad innescare dei contropiedi vincenti. Ultimo sussulto calabrese sul 63 a 57 ma è la tripla di Pietro Marzo a confinare definitivamente gli ospiti sul meno 9, 70 a 61, a quattro minuti dalla fine. Chiude, dunque, con 4 uomini in doppia cifra il Basket Acireale, fra cui da menzionare Davide Naso (6 falli subiti e tanti rimbalzi difensivi ed offensivi), Valerio Polonara (6 su 10 dal perimetro) e Padova (8 su 9 da due). Per Catanzaro il solo Fall ha tenuto bene il campo mal supportato dai compagni.

Adesso Acireale riprenderà la fase ad orologio recandosi sabato 20 Aprile a Paternò per poi chiudere in casa Giovedì 25 Aprile alle ore 18.00 al PalaVolcan contro il Gela .Dopo una settimana inizieranno i playoff.

Comunicato Pol. Basket Acireale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*