La Rainbow cede la posta alla Rescifina

Accolla fuori per infortunio, Villarruel meno brillante… Barlassina donna-ovunque… La Rescifina, guidata dall’ex Gambino, gioca di squadra… Tutti gli scenari dell’ultima giornata…

2014-033_rainbowrescifina

Rainbow – Rescifina 44-68
Parziali: 16-21, 25-34 (9-13); 32-49 (7-15), 44-68 (12-19).
PalaGalermo di Catania, 2 marzo, 18:30

Rainbow Basket Catania: Capici 2, Crisafulli, Bellomia 5, Bruno, Parisi 8, Villarruel © 21, Accolla 8, Cocina, Magrì, Quadarella, Alia. All.: Di Piazza.
Rescifina Messina: M. Marchese, Gambino 6, E. Marchese © 9, Barlassina 23, Davì, Vento 3, Ripellino 8, Derkaoui 6, E. Libro 4, Russo, Spadaro, Romeo 2. All.: R. Libro.
Arbitri: Savoca e Anzaldi. Udc: Calcagno e Quartarone.

Ultima giornata: possibili scenari
 Risultato Classifica
 San Matteo-Rainbow [1]; Castellammare-Rescifina [1] 1. San Matteo (22); 2. Castellammare (20); 3. Rescifina (18, 2-1 scontri diretti); 4. Rainbow (18, 1-2 sd).
 San Matteo-Rainbow [2]; Castellammare-Rescifina [1] 1. San Matteo (20), Rainbow (20), Castellammare (20): si deciderà con il quoziente canestri perché tutte sarebbero sul 3-3 negli scontri diretti; 4. Rescifina (18).
 San Matteo-Rainbow [2]; Castellammare-Rescifina [2] 1. San Matteo (20), Rainbow (20) e Rescifina (20): si deciderà con il quoziente canestri perché tutte sarebbero sul 3-3 negli scontri diretti; 4. Castellammare (18).
 San Matteo-Rainbow [1]; Castellammare-Rescifina [2] 1. San Matteo (22); 2. Rescifina (20); 3. Castellammare (18, 2-1 scontri diretti); 4. Rainbow (18, 1-2 sd.)

È difficile contenere i danni quando la lunga titolare, Erica Accolla, s’infortuna già all’inizio del secondo periodo, e quando le avversarie volano trascinate da una donna-ovunque come Marcella Barlassina. La Rainbow s’inchina così alla Rescifina Messina, che l’aggancia in classifica al secondo posto insieme a Castellammare.

Al PalaGalermo s’inizia su buoni ritmi. La buona partenza di Bellomia e Accolla tiene le rossazzurre in partita, malgrado le triple di Elena Marchese e Barlassina. Le biancazzurre giocano comunque di squadra, sia in attacco che in difesa. È l’ex Gambino che guida le danze, trovando in Parisi una buona controparte. Con Villarruel un po’ meno brillante del solito, Gabriella Di Piazza si affida in breve tempo a tutte le Under-17 presenti in rosa, che rispondono per quanto possibile (Gandolfo e Magrì s’impegnano in difesa, Capici e Cocina si distinguono in attacco). Ma c’è ben poco da fare quando le avversarie si chiamano Ripellino, Vento o Derkaoui: dopo l’intervallo lungo il divario diventa incolmabile e la partita scorre veloce verso il +22 finale.

Sabato 8 marzo si avrà la classifica finale della Serie B. Gli unici verdetti scritti sono il quinto posto occupato dalla Stella e il sesto dalla Lazùr.  La lotta per le prime quattro posizioni, a questo punto, si deciderà con gli scontri diretti tra San Matteo e Rainbow e tra Castellammare e Rescifina. A destra riassumiamo i possibili scenari.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*