Play-off Promozione, Tremestieri avanti in gara-1

Primo quarto in equilibrio, con Boschi e Brozzu grandi protagonisti… Nel secondo quarto l’equilibrio è spezzato dallo stesso Boschi e Spina… Finale in discesa…

Tremestieri-Augusta 76-63
Parziali:
19-19, 23-17, 20-18, 14-9.
Tremestieri: Lazzara 3, Grasso 14, Marino, Famoso 9, Spina 6, Petrone, Mandarà 3, Patti 3, Crimi 4, Riccobene 15, Boschi 16, G. Gullotti 3. All.: C. Gullotti.
Augusta: Pustizzi 4, M. Cannavà 6, De Luca, Zanerolli 4, Zamarioli Marini 8, Ortisi, Brozzu 19, F. Cannavà 3, Accardo 19, Buscemi. All.: Valora.

Davanti ad una cornice di pubblico da serie superiori, rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità della partita, Tremestieri e Augusta si sono affrontati a viso aperto. Alla fine dei 40′ ha trionfato la squadra locale.

Il primo quarto ha avuto due protagonisti assoluti: Boschi, da una parte, e Brozzu, dall’altra, autori di 12 punti il primo (con 4\4 da tre punti) e di 8 il secondo (con due triple da distanza siderale), entrambi sono giocatori extralusso per la Promozione. si chiude il primo quarti in perfetto equilibrio sul 19-19.

Il secondo quarto è sempre in equilibrio con Riccobene e Famoso che rispondo ai canestri di Accardo e Zamarioli Marini, ma l’equilibrio viene spezzato dalle 2 triple nel finale del quarto di Spina e da centrocampo di Boschi che fa alzare in piedi tutto il pubblico. Si chiude il quarto sul 42-36.

Nel terzo quarto Tremestieri mantiene il vantaggio, Augusta prova a rientrare ma senza mai riuscirci grazie alle tante palle recuperate di Grasso e Gullotti e dai tanti rimbalzi presi da Mandarà, Patti e Famoso. Si chiude sul 62-54. L’ultimo quarto è senza storia grazie ai ritmi altissimi dei locali che grazie a un Grasso super, autore di 8 punti (dei 14 complessivi del quarto), chiudono il match. Domenica gara-2 ad Augusta.

«Grande prova corale, che ci ha contraddistinto per tutto l’intero anno. La cornice di pubblico è stata bellissima, siamo sulla strada giusta, sono fiero di allenare questo gruppo di uomini», ha affermato coach Carmelo Gullotti.

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*