Alfa chiude l’andata con un altro brindisi

Sconfitta Caltanissetta… La lite Spena-Saccà, poi l’espulsione… La vittoria del girone d’andata… A gennaio sfida contro Piazza Armerina…

2016-027_AlfaInvicta

POL.ALFA 88
INVICTA 93CENTO 66

Polisportiva Alfa Catania: A. Pennisi 3, Catotti 5, Gottini 20, Saccà 19, Marino 13, Famà 9, Vetrano 9, Licciardello 2, G. Puglisi 6, M. Pennisi 2. All.: Di Masi.
Invicta 93cento Caltanissetta: Amato 12, Giarrusso 11, A. Terrana, Alù 6, L’Abbate, Caruso 15, Arnone, Villa, Spena 2, Turturici 18, La Malfa 2, Amico.
Arbitri: Catania e Alosi di Barcellona Pozzo Di Gotto.
Parziali: 24-23, 48-38, 73-57.

Vetrano e Amato al salto a due (foto R. Quartarone)
Vetrano e Amato al salto a due (foto R. Quartarone)

L’Alfa esce alla distanza contro l’Invicta 93cento in un testacoda che per 15’ vede le due squadre in sostanziale equilibrio e poi ha una sola dominatrice. La formazione di Davide Di Masi chiude così da campione d’inverno, dimostrando che anche se non è sempre brillante può comunque continuare a vincere, come successo giovedì nel posticipo contro Tremestieri.

I nisseni lottano, soprattutto sull’asse Turturici-Alù, si lanciano senza paura a canestro, segnano anche da fuori con l’ex cussino Giarrusso, ma peccano d’esperienza. Lo strappo decisivo avviene prima dell’intervallo lungo, dopo ecco la gomitata di Giuseppe Spena a Andrea Saccà, che reagisce a parole: i due capitani vengono espulsi. Peccato per l’alfista, fino a quel momento protagonista insieme a Matteo Gottini.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

Saccà tira contrastato da Giarrusso (foto U. Pioletti)
Saccà tira contrastato da Giarrusso (foto U. Pioletti)

La Polisportiva Alfa è campione d’inverno. La squadra catanese chiude il girone d’andata della serie D di basket maschile al primo posto in classifica. Il team allenato da Davide Di Masi e Salvo Taormina supera, al Leonardo Da Vinci, i volenterosi ragazzi dell’Invicta 93 Cento di Caltanissetta, formazione fanalino di coda del girone e a ancora a 0 punti, con il punteggio finale di 88-66. Gara sempre in mano alla squadra catanese, che comanda il gioco fin dall’avvio. Partita “macchiata” dall’atteggiamento antisportivo del capitano e allenatore del Caltanissetta, Spena che nell’ultimo parziale rifila una gomitata volontaria ad Andrea Saccà. Il capitano rossazzurro reagisce con espressioni un po’ colorite e gli arbitri espellono entrambi i giocatori. Spena, non contento, rimane in tribuna continuando a provocare anche il pubblico catanese. Un episodio ingiustificato in una sfida corretta e senza storia in campo. I padroni di casa giocano in scioltezza i primi due periodi. Dopo l’intervallo lungo, gli etnei aumentano il ritmo e prendono il largo. Ottime le prestazioni del “cecchino” Matteo Gottini e del playmaker Andrea Saccà, che ha giocato fino all’espulsione una gara impeccabile. Bene anche Ciccio Marino, nell’ultimo quarto di gioco costretto a lasciare il campo per una botta al polpaccio. L’Alfa si gode il primato e tornerà protagonista sabato 9 gennaio. Al Leonardo Da Vinci arriverà la Grottacalda di Piazza Armerina, seconda in classifica. L’incontro è valido per la prima giornata del girone di ritorno e scatterà alle ore 18,30.

Umberto Pioletti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*