Rainbow, pronto riscatto contro Ragusa

Le rossazzurre vincono dopo un primo periodo in equilibrio… L’esordiente Spampinato segna 17 punti…

Rainbow-V.E. Ragusa 65-31

Rainbow Catania: Spina, Magrì 2, Ferlito 10, Capici 11, Parisi 3, Chiarella 2, La Manna 16, Patanè 4, Cocina, Spampinato 17, Bruno ne. All. Bruni.
Virtus Eirene Ragusa: Bongiorno 6, Abela 7, Lucifora, Criscione, Baglieri, Procopio 4, Chessari, Stroscio 2, Rizzica 8, Rimi 4, Caracciolo, Savatteri. All.: Recupido.
Arbitri: Moschitto e Fichera.
Parziali: 11-10, 34-19; 53-25.

Una Rainbow trasfigurata vince nettamente sulle Under-18 della Virtus Eirene Ragusa. La partita non è stata esaltante ma, dopo un primo quarto equilibrato, le rossazzurre hanno incrementato progressivamente il divario con le aquilotte iblee, grazie alla gran vena dell’esordiente Giulia Spampinato, play 15enne già pronta per le senior (9 palle recuperate, due triple e 6 falli subiti) e alla in doppia doppia la lunga Giuliana La Manna (16 punti e 15 rimbalzi). Va in doppia cifra, con tre triple, anche Jasmine Capici, mentre si è infortunata a una caviglia Valentina Parisi. Le giovani ospiti non sono riuscite a ripetere la buona prova dell’esordio e hanno segnato appena 12 punti negli ultimi venti minuti.

R.Q.
da La Sicilia del 31/10/2016, p. 50

Detto, fatto. La giovane Rainbow di Coach Deborah Bruni aveva promesso che ci sarebbe stata una reazione determinata e determinante alla sconfitta subita sabato scorso in casa Lazur. La Rainbow ha dimostrato di essere una squadra, organizzata e compatta, dove le motivazioni e la grinta, misti ad un sano agonismo, sono la benzina e il giocatore in più. Motivazioni e carattere, sono proprio le due cose sulla quale ha lavorato con dedizione e attenzione l’allenatrice durante tutta la settimana, cercando di trovare la chiave giusta per la risposta immediata in questo match. Quattro le ragazze in doppia cifra ieri. Ferlito con 10 punti, Capici con 11, La Manna con 16 e Spampinato con 17, ma le partite si perdono e si vincono in cinque, ed è il gioco del gruppo tutto che ha avuto la meglio contro le talentuose e atletiche Aquile di Caoch Recubido. Il primo quarto ha visto le due squadre in equilibrio, sia sul campo che sul tabellone, con la Virtus che inizia bene con Rimi, Stroscio, Abela e Buongiorno. Ma al primo giro di boa, dall’inizio del secondo quarto in poi, Spampinato e La Manna prendono le redini del gioco in mano, trascinando le compagne, che le seguono a pari passo e a testa alta. La prima si fa notare in regia, nell’uno contro uno, nelle palle recuperate e al tiro, l’altra sotto le plance, padrona dei rimbalzi, ritrova la precisione anche in fase offensiva e nei recuperi. Errori in attacco per le iblee, e in fase difensiva, trovando difficoltà nel contenere gli affondi delle catanesi, che arrivano al suono della sirena finale, con un più 34 voluto e strappato. Il prossimo appuntamento vede la Raibow in casa della Stella Palermo, sabato prossimo alle 20.30.
Così Coach Bruni: “La squadra ha avuto una reazione collettiva alla sconfitta precedente. Ha dato prova di carattere e voglia di battersela con chiunque. Siamo sulla buona strada, ma abbiamo tantissimo da lavorare. Ogni partita sarà una battaglia secondo dopo secondo, minuto dopo minuto, a prescindere da chi avremo di fronte.”

Maria Luisa Lanzerotti

Rainbow Catania

Le giovani Aquile non riescono a bissare il successo della prima giornata di serie B e si arrendono alla Rainbow Catania che ieri pomeriggio si è imposta in casa con il punteggio di 65-31. Dopo un primo quarto equilibrato il match è stato preso in mano dalla formazione di casa, che ha messo in campo tanta pressione e intensità di gioco. Tutto questo, sommato alla maggiore esperienza della formazione etnea ha portato le giovani ragusane a commettere quegli errori che possono essere considerati anche normali, per una squadra ancora alle prime armi con un campionato senior. La formazione allenata da Gianni Recupido e Svetlana Kuznetsova tornerà a giocare in casa sabato prossimo, alle ore 18,00 per ricevere la Magic Basket Reggio Calabria.

 

Michele Farinaccio Ufficio stampa Passalacqua Ragusa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*