Elezioni FIP Sicilia: le parole di Correnti

Mariacristina Correnti, messinese, è responsabile della PCR Messinese, storica società che si occupa di settore giovanile. È stata cestista nella massima serie proprio con la PCR, ha vinto uno scudetto a Taranto e l’oro alle Universiadi ’95 con la Nazionale italiana. Alle elezioni 2016, è stata eletta consigliere regionale FIP Sicilia, carica da cui si è dimessa nel 2019.

1) Qual è la priorità o l’urgenza su cui lavorare in Sicilia nel prossimo quadriennio olimpico? Quanto il covid peserà sui prossimi passi?

Il covid19 tiene in sospeso l’intero pianeta sia sotto l’aspetto socio-economico che sportivo. Per tale ragione abbiamo ritenuto di affidarci a un esperto in materia in Sicilia per sostenere e assistere le società nell’affrontare questa problematica che è in continua evoluzione. Nel prossimo quadriennio olimpico l’obiettivo principale del comitato regionale deve essere quello di far crescere il numero di tesserati e affiliate con una massiccia attività di promozione sul territorio. Negli ultimi dieci anni, infatti, il numero di società affiliate è dimezzato.

2) Quali sono, se ci sono, gli aspetti positivi attuali da cui ripartire?

Di positivo, in questo momento, c’è il desiderio di moltissimi addetti ai lavori e presidenti di invertire questo trend. C’è fame di basket, ed è palese sia da parte delle società che da parte dei tesserati, ed il nostro programma li sostiene nella difficile ripartenza. 

3) Quali innovazioni e cambiamenti può portare la sua squadra rispetto al passato? Quali strumenti a sostegno di arbitri e allenatori?

La funzione principale ed essenziale di un consiglio direttivo è quella di promuovere la disciplina del basket, e da troppo tempo tale promozione si è limitata all’ordinaria amministrazione di quanto proposto dal settore nazionale. Il nostro programma prevede una serie di interventi semplici, economici ed immediatamente attuabili, con riguardo alla promozione, alla formazione e al reclutamento, che passano necessariamente dall’azzeramento dei costi superflui.

4) Quali saranno le principali azioni per supportare le società nella diffusione della pallacanestro di base, specialmente nei settori minibasket, giovanile, scuola e femminile?

Per promuovere l’attività di base sul territorio abbiamo previsto una serie di misure tra le quali: diminuzione di tutte le tasse gara del 20%; istituzione di feste minibasket promozionali a carattere provinciale/comunale; acquisto di campi itineranti da parte del comitato per organizzare manifestazioni in piazza con possibilità di affitto da parte delle affiliate a prezzi vantaggiosi. Un’importante novità sarà l’istituzione di tornei regionali open gratuiti, sia nel minibasket che negli under, che consentiranno di svolgere attività alle società che abbiano gruppi disomogenei relativamente alle annate di nascita, o problematiche sui requisiti dei campi di gioco. Tali tornei forniranno, inoltre, l’occasione per completare sul campo la formazione degli iscritti ai corsi arbitri ed udc, con il monitoraggio degli istruttori.

5) Quali saranno le strategie per aiutare le società che fanno attività in ambito interregionale e nazionale (senior e giovanile)?

Grande sostegno e attenzione sarà rivolta anche alle società che svolgeranno attività nazionale, cercando di dialogare con gli uffici centrali federali e sopratutto con leghe in special modo con la Lega Nazionale Pallacanestro con la quale c’è una perfetta sintonia al fine di individuare le giuste soluzioni alle problematiche, principalmente logistiche, della nostra regione.

Roberto Quartarone

da “La Sicilia” del 31/8/2020

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*