Sangiorgio a capo dei verificatori degli impianti

Michelangelo Sangiorgio è stato indicato dalla presidente della FIP Sicilia, Cristina Correnti, come responsabile dei verificatori degli impianti: si occuperà di coordinare chi dovrà dare il via libera all’uso dei palazzetti per disputare le partite federali, seguendo le norme nazionali. Sangiorgio, già presidente della FIP Catania, ha esaurito due anni di inibizione ed è ora dirigente responsabile del Cus Catania.

Alla sua nomina segue la decisione di introdurre un’autocertificazione per gli impianti precedentemente omologati, in modo da non dover fare una nuova omologazione.

«È stato indicato come responsabile dei verificatori degli impianti Michelangelo Sangiorgio – spiega Correnti –. Ho intenso andare nell’ottica di un risparmio per le società, predisponendo un’autocertificazione per gli impianti che sono stati già regolarmente omologati. Le società richiedenti dovranno sottoscrivere e confermare che le condizioni non siano mutate. È una decisione confrontata con altre regioni. L’idea è di fare un risparmio della società e per evitare l’aggravio di costi per la federazione. Il costo rimane per le nuove omologazioni».

«Sono certa che questa ulteriore iniziativa – prosegue la presidentessa – va nella direzione di un risparmio per le società affiliate e riscontrerà un alto gradimento; al pari di tutte le altre che sono  rivolte allo stesso obiettivo».

Mancano ancora altre nomine per completare il quadro dell’attività federale siciliana. «Al completamento di tutti i ruoli regionali – chiude Correnti – un comunicato sarà effettuato dal comitato affinché tutti i tesserati possano rivolgersi agli uffici effettivamente nominati».

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*