Aci Bonaccorsi insegue, ma esulta la Panormus

ACI BONACCORSI-PANORMUS 55–64
2. giornata – 13 novembre 2021

PALL. ACI BONACCORSI: Corbo 2, Reale, Fallico, Spampinato, Scerra 6, Catotti 17, Beccaria 2, Cusumano 12, Ricceri 4, Consoli 2, Saccà 8, Politi 2. All. Bruni.
PANORMUS: Ranalli 15, Won, Micale 2, Cerasola 6, Vitale 10, Mirasola, Pecoraro 7, Paternò G. 15, Paternò F. 9, Valenti, Chiri, Biondo. All. Rosciglione.
ARBITRI: Piacentino e Rizzo.

Gira male la seconda gara stagionale ad Aci Bonaccorsi, la prima in casa.  La Panormus Basket è squadra veramente ostica, molto fisica e ben messa in campo.
Infatti, dopo un buon avvio, i bianconeri cominciano a subire la “fisicità” dei palermitani, che riescono a bloccare le  manovre e riescono a più riprese a prendere un discreto margine di vantaggio.
I ragazzi di casa, con caparbietà riesco più volte a rientrare in gara appaiando gli avversari, cedono solo nel finale, non riuscendo a trovare quel “guizzo” che avrebbe permesso di riprendere l’inerzia della gara, anche a seguito di un arbitraggio “incerto” che alla fine ha scontentato entrambe le formazioni.
Panormus vince, comunque, con merito continuando la sua corsa a punteggio pieno.
Sperando di recuperare gli infortunati, Aci Bonaccorsi si prepara alla prossima gara, ancora fra le mura amiche, contro Patti Basket, sabato 20 novembre.
Nota positivissima, ricevere l’abbraccio ed il calore del nostro pubblico, dei ragazzi del minibasket e delle giovanili, dei loro genitori e gli amici.

Comunicato Aci Bonaccorsi

Vittoria sofferta, di quelle che cementano ulteriormente un gruppo ad inizio campionato, quella colta da Panormus Basket in trasferta ad Aci Bonaccorsi, in occasione della seconda giornata di Serie D. Il 55-64 maturato sul campo dice poco sul grande equilibrio che l’ha fatta da padrone nel match: a deciderla è stata la freddezza dei palermitani nel quarto decisivo.
 
Le due squadre iniziano la gara a braccetto, con i locali spinti dall’esperienza di capitan Scerra e i biancorossi trainati dalle triple di Ranalli e Vitale. L’allungo per i palermitani di coach Rosciglione arriva nel secondo periodo, grazie alle combinazioni offensive che portano giri in lunetta, ma anche buoni tiri piazzati da oltre l’arco. È Flavio Paternò a scandire il gioco prima dell’intervallo, mettendo insieme 8 dei suoi 9 punti totali nei secondi 10’ di gioco, comprese le due triple che mandano al riposo le squadre sul 25-32.
 
L’attesa reazione degli etnei allenati da coach Bruni non si fa attendere oltre e arriva all’uscita dagli spogliatoi: Catotti infiamma i suoi con due triple consecutive, imitato poco dopo dal compagno Saccà. Panormus prova a mantenere distanza con i liberi di Ranalli e dei fratelli Paternò, ma non basta: i punti di Cusumano, di fatto, completano la rimonta e al 30’ il risultato è nuovamente in equilibrio sul 43-44 in favore dei palermitani. Quando sale la tensione, tocca a chi il sangue ce l’ha di ghiaccio decidere le sorti del match: Vitale piazza la tripla che ricaccia indietro Aci Bonaccorsi, mentre Giulio Paternò è infallibile dalla lunetta. Come era accaduto anche nel match d’esordio, è una bomba di Pecoraro a lanciare i biancorossi verso il successo, suggellato infine dal gioco da tre punti di capitan Ranalli.
 
Termina 55-64 un match dal punteggio basso, magari non esaltante sotto l’aspetto tecnico, ma incerto e combattuto sino all’ultimo. Per Panormus Basket è la seconda vittoria stagionale su altrettante partite e se l’appetito vien mangiando, i ragazzi di coach Rosciglione sembrano avere sempre più fame.

Lorenzo Anfuso
Addetto Stampa Panormus Basket

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*