Anche l’Amatori viola il campo del Paternò

Niente da fare per il B.C. Paternò, in partita per tre quarti e poi superato dalla difesa del quintetto messinese… 28 punti per Enrico Famà, 15 per Salvo Asero…

Basket Club Paternò – Amatori Basket Messina 76-89

Basket Club Paternò: Rao A., Rao T. 5, C.A. Lo Faro 11, Fiorito 6, G. Santonocito 11, Asero 15, Caserta, Famà 28, Floresta, Santangelo. Allenatore: Bordieri

Amatori Basket Messina: Adorno 13, Centorrino 23, Di Dio, Carnazza 22 , Russo 19, Mondello n.e., Salvo, Pistorino n.e., Restuccia 12. Allenatore: Romeo

Arbitri: Stefania Perrone di Augusta (SR) e Angela Castiglione di Palermo (PA).

Parziali: 26-19, 49-44, 63-65, 76-89

Uscito per cinque falli: Rao T., Floresta

Terza vittoria in trasferta per l’Amatori Messina che con soli cinque uomini a disposizione supera dopo due quarti equilibrati un combattivo Paternò. Dopo un primo tempo in cui i nero-arancio hanno lasciato troppo spazio in attacco agli etnei, i soli 27 punti concessi nel secondo spianano la strada all’affermazione degli atleti di Romeo.

Ventelli per Centorrino (23) e Carnazza (22), doppia cifra per Russo (19), Adorno (13) e Restuccia (12).

Terza vittoria stagionale in trasferta per l’Amatori Basket Messina che al termine di una gara combattuta supera il fanalino di coda Paternò. Dopo due tempi equilibrati i peloritani hanno innalzato il livello della loro difesa conquistando i due punti.

Romeo deve rinunciare ad Arrigo infortunato con Mondello in panchina solo per onor di firma, apre le marcature Adorno ma è Paternò a prendere il largo grazie alla precisione al tiro da fuori (13-6 e 20-11) e alla difesa poco attenta di Messina; Centorrino e Russo ricuciono fino al 23-19, ma Famà sulla sirena punisce Carnazza e compagni (26-19).

Paternò continua a mantenere un vantaggio in doppia cifra, Centorrino con otto punti consecutivi prova a ricucire lo strappo, Adorno e Carnazza con due triple riportano Messina a contatto (34-33). Il “bomber” con due bombe consecutive impatta a quota 40, Russo segna il primo vantaggio dopo il 2-0 iniziale (40-42) e all’intervallo il vantaggio locale è minimo (49-44).

I cinque del quintetto (Adorno, Centorrino, Carnazza, Restuccia e Russo) giocheranno l’intera partita senza uscire mai, ma alla distanza gestiscono bene le forze disputando un secondo tempo più intenso in difesa.

Ancora Carnazza è decisivo per spegnere le ultime resistenze locali, dopo aver preso la testa del match sul 61-62 Messina non lascia più nulla agli etnei che in soli tre minuti si ritrovano sotto di 10 (66-76) e vedono Messina sempre più distante, con Centorrino micidiale in contropiede.

Vittoria meritata per Messina che riposerà nell’ultimo turno di stagione regolare domenica 17 e tornerà a giocare in casa dopo quasi un mese, sabato 6 aprile contro l’ottava classificata (che uscirà dallo scontro diretto fra Marsala e Nuova Jolly Reggio Calabria).

Emanuele Franciò
Addetto stampa Amatori Basket Messina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*