Catania, anche la Rainbow scommette sulle under

Greco: «Rimaniamo in sinergia con Priolo, sfruttiamo la collaborazione con Reggio»… Accolla, La Manna e Villarruel punti fermi… Il nodo coach…

Dopo essersi lasciata alle spalle una stagione 2013 entusiasmante la Rainbow Catania comincia a programmare il proprio futuro per una nuova stagione in B regionale.

Come accadrà per molte società della provincia si punterà su un progetto che coinvolgerà il vivaio,particolarmente quello in cui in questi anni hanno lavorato le atlete del 99. Lo conferma il team manager della società Alfredo Greco.

«Punteremo ancor di più rispetto al passato sulle giovani – ha detto il dirigente catanese – ferma restando la sinergia con Priolo, sfrutteremo anche per la B la collaborazione con l’Olimpia di Reggio Calabria. Dal nostro vivaio saranno pienamente coinvolte le atlete del 99».

Eventuali scremature del roster avverranno per questioni logistiche: «Rispetto l’anno scorso – continua Greco – quando era con noi coach Bianca, le ragazze provenienti da Priolo erano agevolate dalla possibilità di poter partire con lui verso Catania ricevendo un rimborso per la benzina. Quest’anno non sarà più possibile. Chi studia qui in città per l’università non avrà alcun problema a raggiungere gli allenamenti, ma chi vive a Priolo dovrà organizzarsi da se per esserci».

All’ingresso delle giovanissime è previsto l’affiancamento di alcune senior per cercare di bissare il risultato positivo della scorsa stagione. Greco fa tre nomi, quello di Erika Accolla, Giuliana La Manna (atleta che potrà essere sfruttata in doppio tesseramento) e di Giselle Villaruell e conferma i rinnovati obiettivi societari: «Confesso di non aver ancora guardato attentamente le squadre iscritte al prossimo campionato, ma il nostro obiettivo rimane quello di confermarci nei risultati della scorsa stagione, magari raggiungendo un nuovo play off».

Non si scioglie il nodo coach in casa Rainbow. Dopo la fine dei rapporti con Bianca la società sta lavorando per dare alla formazione del prossimo anno una nuova guida altrettanto valida.

Chiara Borzi’

Twitter:@ChiaraBorzi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*