San Luigi settebellezze!

Ottima prova degli acesi malgrado le assenze… Colosi si prende le responsabilità… La verve di Torrisi, Garozzo e il risveglio finale di Maugeri decisivi…

Ispica-San Luigi 51-78
Parziali: 10-17, 24-41 (14-24); 41-66 (17-25), 51-78 (10-12).
PalaBrancati di Ispica, 20 febbraio, 19:30

Rainbow Ispica: Cannizzaro, Terribile, Di Gabriele 3, Colosi 27, Fumarola 6, Avellone © 2, Mura 11, Sparacino 2, Melfi. All.: Vindigni.
Humana San Luigi Acireale: Marino, Rizzo 4, Pistarà 7, Torrisi 29, Spada 3, Re ©, Garozzo 16, Raciti 2, Maugeri 17.
Arbitri: Giunta e Brugaletta.

 

Prosegue con un’altra vittoria il cammino dell’Humana San Luigi, che batte in trasferta la Rainbow Ispica e porta adesso a 7 vittorie consecutive la striscia vincente, rimanendo ancora imbattuta nel 2016.
Per gli acesi era importante dare continuità alla vittoria ottenuta nell’ultima giornata contro la ex capolista Ragusa, impresa non facilissima considerando anche le tante assenze: Palma (influenzato), Signorelli (fuori per motivi di studio), Privitera (motivi personali) e perfino coach Corallo (turno lavorativo).
I ragazzi dell’Humana però reagiscono positivamente alle avversità e sfoderano un’ottima prova, comandando la gara sin dai primi minuti, senza lasciarne mai il controllo, chiudendo alla fine con un distacco piuttosto ampio, nonostante l’impegno degli ospiti, privi anch’essi di un importante tassello quale Poidomani.

L’inizio di gara vede gli ospiti provare da subito ad aggredire la partita, soprattutto con gli esterni, in particolar modo con Torrisi, sia da tre punti che in penetrazione, e con Garozzo, che buca la zona per andare a canestro. Dall’altro lato è Colosi a prendersi le responsabilità, mantenendo i suoi a contatto con canestri dalla media distanza.
Nel secondo periodo gli acesi provano a scappare, approfittando del buon ingresso in campo di Pistarà e del buon contributo offerto ancora dagli esterni, mentre per Ispica a Colosi si aggiunge Fumarolo, che cerca di impensierire i lunghi sanluigini.
Si chiude il primo tempo con gli ospiti avanti sul punteggio di 24-41.
Al rientro dall’intervallo non cambiano le carte: l’Humana, guidata dai saggi consigli di capitan Re, prova a scappare sul punteggio, approfittando in primis della verve di Torrisi, che colpisce ripetutamente da 3 punti gli avversari, nonostante alcuni problemi muscolari ne limitassero l’utilizzo in campo, del risveglio di Maugeri, che segna e cattura rimbalzi dopo essersi visto poco nei primi due quarti, e della difesa che si chiude grazie al positivo Spada, con gli ospiti che faticano a trovare la via del canestro e con il solo Mura che prova a dare una mano al compagno Colosi.
Nel quarto periodo la partita è già decisa, gli acesi allungano le rotazioni, Garozzo e Rizzo aumentano le segnature ospiti e la gara si chiude sul 51-78.
Prossimo turno di riposo per i sanluigini, prima di tornare in casa per affrontare la temibilissima Libertas Fiumefreddo.

RBC

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*