Gran rimonta del Cus: piegata la Rescifina

Cus Catania – Rescifina  76–74
Parziali: 15-16, 34-33 (19-17); 50-60 (16-27), 76-74 (26-14).
PalArcidiacono di Catania, 22 maggio, 16.00

Cus Catania: Giacobbe 6, Sarcià 5, Amico 20, Parisi 6, Spampinato 20, Scalia 9, Messina ne, Privitera ©, Caruso 2, Greco ne, Venticinque 8, Pappalardo. All. Vaccino.
Rescifina Messina: Compagnino 5, Marchese © 8, Messina 1, Davì 9, Kalach 22, Spadaro, Melita Ra. 19, Limosani, Caprì 2, Melita Re. 8. All. Malaja.
Arbitri: Barbagallo D. e Patanè. Udc: Barbagallo A. e Signorelli.

Inizia bene la seconda fase per il Cus Catania in Serie C femminile: a cadere sotto i colpi delle ragazze di coach Carlo Vaccino è la Rescifina Messina, sconfitta nel finale per 76-74. Dopo i primi venti minuti in equilibrio, segnati dai punti di Sofia Kalach ed Elisabetta Venticinque, le peloritane hanno preso il largo, con Raffaella Melita ed Elena Marchese che hanno piazzato un break da 16-27. Nell’ultimo parziale, invece, il controbreak è tutto di marca etnea, con Francesca Amico e Giulia Spampinato fondamentali e Gloria Giacobbe che segna i punti dell’aggancio.

Peraltro, è stata la partita della “questione di famiglia” del GAP Catania: in campo c’erano Daniele Barbagallo e Lucia Signorelli, marito arbitro e moglie udc, e Agata Barbagallo e Marinancy Patanè, mamma udc e figlia arbitro!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*