Il big match Alfa-Giarre è in mano agli alfisti

ALFA BASKET CATANIA 73
BASKET GIARRE 64

Alfa Catania: Di Stefano, Sortino, Arena 9, Corselli 10, Catania, Pennisi 9, Pappalardo 15, Cuius, Cantarella 2, Delia ne, Barletta ne, Abramo 28. Allenatore: Di Masi.
Basket Giarre: Casiraghi 16, Costanzo ne, Kantè 5, Leonardi A. 8, Vitale 11, Castorina ne, Ciaurella ne, Leonardi N., Marzo 21, Da Costa, Saccone 3. Allenatore: D’Urso.
Arbitri: Filesi di Chiaramonte Gulfi e Mameli di Augusta.
Parziali: 13-19, 25-30, 47-39.

L’applauso tra giocatori e pubblico a fine partita sugella la vittoria dell’Alfa Basket Catania. I rossazzurri piegano un ottimo Basket Giarre al termine di un incontro combattuto e intenso. La squadra allenata da coach Davide Di Masi vince in rimonta per 73-64 e si rilancia in classifica. L’inizio di gara è sofferto per i padroni di casa, privi di capitan Marco Consoli acciaccato. Ma dal terzo periodo in poi sale in cattedra Luciano Abramo e per i giarresi di coach D’Urso cominciano i problemi. Il cestista, numero 95 di maglia, trascina i compagni al pari dei tifosi presenti sulla tribuna del Leonardo Da Vinci. L’Alfa Basket Catania prende un buon margine di vantaggio. A indirizzare la sfida ci pensa poi Enrico Pappalardo, che nell’ultimo quarto di gioco spegne ogni velleità dei gialloblu ospiti con due “triple” micidiali. Gli alfisti vincono e forniscono risposte importanti con Arena, Pennisi, Cuius e Corselli sempre sul “pezzo”, i giovani Cantarella, Di Stefano, Sortino e Catania, che mettono minuti nelle gambe offrendo al tecnico Di Masi un’ampia possibilità di rotazioni. Nel Giarre bene l’ex alfista Alberto Marzo, Casiraghi e Vitale, quest’ultimo uscito per infortunio nell’ultimo periodo. Successo prezioso per il morale e per la classifica con la mente già rivolta all’insidiosa trasferta di sabato 20 novembre sul campo del Cus Palermo.

“Una vittoria sofferta – afferma il coach dell’Alfa Basket Catania, Davide Di Masi -. Mi aspettavo una partita del genere. L’allenatore del Giarre, D’Urso ha preparato bene il match con letture difensive che ci hanno creato dei problemi. Noi siamo stati bravi a mantenere la lucidità e nel terzo parziale, con pazienza, abbiamo atteso il momento giusto per dare una svolta alla gara. Nonostante le difficoltà, con Consoli fuori, Catania e Sortino acciaccati, abbiamo trovato Pappalardo che ci ha risolto l’incontro con due bombe finali facendo esplodere il palazzetto e Abramo che ha fatto la differenza. Sono due punti importantissimi per il nostro cammino e questa affermazione ci fa ben sperare per la trasferta di Palermo. I nostri ragazzi hanno bisogno di partite come queste per crescere e migliorare”. Il presidente dell’Alfa Basket Catania, Nico Torrisi a fine incontro: “Intanto faccio gli auguri a Gabriele Vitale, spero non si sia fatto nulla di grave e che si rimetta presto. E’ un bravo ragazzo e un ottimo giocatore. Complimenti al Giarre per la partita disputata a casa nostra, ma complimenti anche ai miei ragazzi, trascinati da un pubblico fantastico con le nostre giovanili in testa. E’ stata una gara dura, difficile contro un ottimo avversario che non a caso era in testa alla classifica. Bravi i coach e i giocatori a vincere e grazie ai tifosi che ci hanno svegliato e dato una spinta per conquistare il successo”. “Sono contento soprattutto per i giocatori – dichiara il dg alfista Carmelo Carbone -. E’ stata una bella partita. Onore al Giarre che è una squadra forte con giocatori esperti come Marzo, Casiraghi e lo sfortunato Vitale. Noi riprendiamo il nostro cammino con fiducia. Nel prossimo turno giochiamo a Palermo, un test importante contro una squadra che finora ha sempre vinto. Sono sicuro che faremo bene come sempre”.     

Ufficio stampa Alfa Basket

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*