Torna in pista il vittorioso Giarre

Ciaurella e Caminiti superstar… A metà gara i padroni di casa avanti di 14, poi Porto e Martello ricuciono le distanze… Grande cornice di pubblico al PalaJungo…

E’ iniziata nel migliore dei modi la stagione dei giovani cestisti gialloblu. In un palazzetto gremito e “caldo” in tutti i sensi, i ragazzi guidati da coach D’Angelo hanno dato vita ad un’odissea di emozioni che ha tenuto dalle 18 alle 20 tutto il pubblico accorso incollato agli spalti. Già dalle battute iniziali i ragazzi giarresi,trascinati dal talento offensivo di Caminiti e da una coriacea intensità difensiva,piazzano il primo mini-break ai catanesi del C.U.S.,che inermi subiscono le scorribande gialloblu. Si chiude così il primo quarto (23-10) con un più 13 che fa ben sperare e che,alla fine,si rivelerà essenziale nei momenti di difficoltà dell’ultimo quarto. La partita prosegue con gli uomini di coach D’Angelo che per gran parte del secondo quarto vanno in black out offensivo: nonostante tutto il cus catania non riesce a piazzare un contro break,merito anche della compattezza difensiva dei gialloblu che non tende a sgretolarsi. Si va alla pausa lunga con il Giarre sopra di 14 (38 a 24). Al rientro dagli spogliatoi la squadra di casa arranca,con i catanesi che si portano a poche lunghezze dalla squadra di casa,guidati soprattutto dall’ottimo Porto e dal giovane Martello: ma bastano 2 minuti ai gialloblu per risollevarsi dal parziale subito,piazzare un mini parziale e chiudere con un tripla di D’Urso sulla sirena del terzo quarto che manda in visibilio il pubblico presente. L’ultimo quarto si apre con un +15 per i giarresi,che annaspano nuovamente tenendo gli avversari sempre intorno ai 10 punti di distanza: una distanza che non si può considerare di “sicurezza”! L’esperto Porto vuole trascinare infatti i suoi giovanissimi compagni verso la vittoria e rimette i giochi in discussione con delle ottime iniziative offensive. Con i ragazzi di coach Malagò sotto di sole 5 lunghezze,negli ultimi 3 minuti salgono nuovamente in cattedra i leaders offensivi della squadra jonica: Ciaurella si procura diversi falli che converte in tiri liberi realizzati (8su9 per lui dalla lunetta a fine gare) e con Caminiti che dai 6,75m. chiude definitivamente la partita!
Titoli di coda,al palajungo esplode la festa,tra una cornice di pubblico che non si vedeva da anni!
-Il Basket Giarre,nonostante un organico non eccezionale per la categoria,può ben sperare dopo questa prima prova: il talento offensivo di Ciaurella e Caminiti,il peso a rimbalzo di Marco Minardi, la “garra”  di D’Urso,Di Bella,Maccarrone e compagnia bella, accompagnati dal sostegno in casa di un pubblico eccezionale,possono essere delle basi solide per una stagione piena di soddisfazione.
-Per i ragazzi di coach Malagò,non c’è invece motivo di demoralizzarsi: aver combattutto fino alla fine in un palazzetto così caldo è il segnale di un gruppo che,nonostante la giovane età,può giocarsela a testa alta contro tutte

Basket Giarre: D’Urso 3,Di Bella 5,Scandurra ne.,Caminiti 22,Ciaurella12,Leonardi ne.,Maccarone 8,Cantarella A.,Minardi 12,Cavallaro ne.,Cantarella M.  All. D’Angelo

Cus Catania: Di Nicola 5,Volcan 2,Elia 2,Bonaccorsi,Fichera 8,Pennisi 1,Martello 15,Tracuzzi 2,Porto 17,Leonardi 4,Sgroi  All.Malagò

 

Nella foto di Roberto Quartarone, a sinistra Ciccio Caminiti del Basket Giarre.

Ufficio Stampa Basket Giarre

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*