Le spalle larghe di Paternò con la Mens Sana

Paternò – Mascalucia 73–57
Parziali
: 13-6, 35-21 (22-15), 56-38 (21-17), 73-57 (17-19).
PalaImpastato di Paternò, 5 dicembre, 18.30

Basket Club Paternò: Caponnetto 4, Costanzo 6, Gottini 10, Fiorito © 22, Mazzerbo 13, Rizzo ne, Lipera 2, Velardo, Mantegna 6, Tropea, Lombardo 2, Gemmellaro 8. All. Liguori.
Mens Sana Mascalucia: Arcidiacono 8, La Russa, Di Mauro 8, Pappalardo E. © 5, Finocchiaro 6, Pappalardo G., Guzzardi 2, Puglisi 13, Floridia 13, Arfaoui, Lizzio 2. All. Giorgianni. Vice: Vigo.
Arbitri: Scuderi e Cavallaro. Udc: Dieli, Quartarone e Furnari.

Walter Fiorito

Paternò non vinceva cinque partite di fila dalla Promozione 2016-’17, l’anno dell’eliminazione ai play-off per mano di Comiso. Adesso, i rossazzurri di coach Gerardo Liguori sono la co-capolista del Girone Rosso di Serie D assieme alla corazzata Pozzallo, portando a casa 16 punti di scarto al termine di un’altra prestazione lineare e piena di grinta contro una spenta Mens Sana Mascalucia.

Gran protagonista è capitan Walter Fiorito, esaltato dal caloroso ambiente paternese, malgrado il freddo, e spalleggiato dagli intramontabili Gottini e Mazzerbo. Tutto sembra facile: da dentro il pitturato, da fuori. C’è tantissima grinta nella formazione di casa, che culmina nell’espulsione per doppio tecnico di Costanzo, specchio dell’evidenza che nessuno voglia perdere. Così, sin dai primi minuti si mette un divario con gli avversari che una difesa dalle spalle larghe impedisce di rimontare.

Dall’altra parte, la Mens Sana dei coach Giorgianni e Vigo non sembra mai in controllo della gara, né capace di rimontare. La giornata pessima ai liberi (16/36) è condita anche da tanti errori in difesa e dalle sofferenze in attacco contro la difesa di casa. Puglisi e Floridia vanno in doppia cifra, ma è una prestazione incolore che coincide con la terza sconfitta di fila. Ci sarà tempo per recuperare.

Roberto Quartarone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*